ITALIA,  RIMINI in love,  ROMAGNA in Love

Enjoy Rimini!10 cose da non perdere

Rimini è una città dalle mille sfumature. Una “To do list” delle 10 cose da non perdere!Enjoy Rimini!

Rimini è da sempre sinonimo di divertimento, di discoteche e di notti fatte fino all’alba per poi dormire in spiaggia. In sostanza, il riassunto della mia gioventù e del sabato sera ideale negli anni’90.

Rimini è cambiata molto nel corso degli anni, così come del resto io, ma sapete qual è la cosa bella?

Scoprire che a Rimini c’è posto per tutti e per tutto, qualsiasi cosa voi vogliate fare.

Rimini profuma di sardoncini fritti e di piadina.

Racconta storie antiche, moderne e contemporanee.

E’ una città sostenibile che si pone al futuro con uno sguardo green e attento alle nuove progettualità.

Si veste degli aliti del vento marino, delle reti dei pescatori, ma anche degli abiti da sera quando arrivano le stelle.

Rimini è un’esplosione di creatività e lo si vede dai negozietti, dalle locande, dai ristoranti e dalla costante operosità di chi lavora per renderla sempre più un’eccellenza, come il suo ufficio di promozione turistica.

Rimini è una poker face, ma non nel senso “bad” del termine, anzi tutt’altro. È definita da due identità che riescono a bilanciarsi perfettamente e a renderla incredibile. Sto parlando della Rimini cittadina, quella più culturale e della Rimini balneare. Forse è vero, questa è più conosciuta dell’altra, ma comunque entrambe concorrono ad un incastro perfetto di offerte, di itinerari e di esperienze per farvi vivere Rimini come deve essere vissuta!

Durante il mio blog tour “Enjoy Rimini Lifestyle” che ha coinvolto 5 travel blogger romagnoli, ho avuto la possibilità di vivere da vera local le due facce della medaglia. Grazie agli #riminicitylifestyle e #riminibeachlifestyle, ho creato per voi la mia personale Top10 list per creare il vostro itinerario tailor-made.

Grazie a Promozione Alberghiera e alla piattaforma www.visirimini.it potrete pianificare e organizzare il viaggio attraverso diverse experience per scoprire la bellezza di questa intraprendente città che, da un po’ di tempo, non balla più solo a ritmo di valzer o di techno.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Su due ruote al mercato, la “bicipolitana”

Ma dove vai bellezza in bicicletta?

Attraverso la fitta rete di piste ciclabili è possibile scoprire la città.

Su due ruote, a piedi o anche sui monopattini facilmente noleggiabili in ogni angolo, potete partire ad esplorare Rimini. Partite dalle piazze storiche, arrivate fino alla zona Marina Centro e proseguite per tutto il lungomare da Nord a Sud.

Il mercoledì e il sabato sono i giorni di mercato e arrivare in piazza con la bicicletta è la soluzione ideale per godersi questo spaccato autentico di vita cittadina dove troverete un sacco di riminesi!

Non dimenticate di fare un passaggio al mercato coperto, dove i produttori locali di frutta e verdura e i pescatori con le bancarelle di pesce fresco vi delizieranno per uno shopping tutto gourmet.

La mobilità sostenibile è uno dei punti forti della città. Diversi sono gli hotel che dispongono del servizio bici, inoltre con BIKE TOUR RIMINI, non solo potete noleggiare il vostro “mezzo speciale”, ma potete anche dedicarvi ad una visita guidata su due ruote seguendo diversi itinerari tematici, ma andiamo con ordine.

Travel Tips: ogni mercoledi sera nel periodo estivo potrete perdervi nelle vie della città in occasione della shopping night!Bancarelle e negozi aperti per una serata tra ragazze!

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Visita ad una stamperia artigianale

La classica “tovaglia romagnola” è uno dei souvenir più venduti.

Scoprire l’antica arte della stampa romagnola significa entrare dentro le storie di campagna: quelle dei contadini che stampavano in questo modo le coperte che stavano sulla “groppa” dei buoi.

E’ una tradizione di artigianato “povero” che, viene tramandata da generazione in generazione. E’ un lavoro minuzioso che parte dalla creazione degli intarsi in uno stampo di legno di albero da frutto ben stagionato, fino alla stampa vera e propria con mazzuolo, su tessuti di cotone e/o lino.

Il colore tipico di questo artigianato è il color “ruggine”, ecco perché la stamperia che potete visitare nel centro di Rimini, si chiama proprio “Ruggine”.

Nel tempo la stampa si è un po’ adattata alle “nuove” richieste e non è difficile vedere i disegni tradizionali come i galli, le cornucopie, i grappoli d’uva e motivi floreali, abbinati a quelli più contemporanei come i deliziosi pesciolini.

Travel Tips: l’Associazione Stampatori Tele Romagnole racchiude i 10 artigiani storici presenti in tutta la Romagna che, insieme, difendono la storia e la fisionomia di questo antico mestiere. All’interno della stamperia potete fare acquisti: tra i vari articoli troverete anche simpatiche mascherine che testimonieranno il vostro passaggio in Romagna.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. La dolce vita di Fellini

Rimini è la città natale di Fellini e da cui è partito tutto il pensiero onirico del grande maestro.

In progetto, entro la fine dell’anno, c’è la creazione di un museo diffuso sull’artista che avrà come nucleo centrale il castello Sismondo per snodarsi in un’esposizione e in un allestimento scenografico fino al retro del Cinema Fulgor.

Un museo open air che ha anche l’obiettivo di coinvolgere artisti che partono dall’idea dei Fellini per sviluppare la loro idea creativa: un vero Circ Amarcord.

Nell’attesa di assistere a questo interessante sviluppo, avrete la possibilità di scoprire la città con gli occhi di Fellini su due ruote.

Una delle experience acquistabili sulla piattaforma di Visit Rimini è il bike tour felliniano che a me ha fatto letteralmente impazzire! Con la preparatissima guida Cristian, toccherete le tappe salienti della vita e della carriera di Federico Fellini senza tralasciare qualche divagazione su curiosità e pettegolezzi.

Alcuni stop del vostro percorso saranno:

  • il Grand Hotel di Rimini. Monumento nazionale
  • il caratteristico borgo San Giuliano e i suoi murales
  • il cinema Fulgor
  • l’ ipotetica casa natale
  • Il cimitero
  • Villa Armarcod
  • E, per finire, il piazzale del castello Sismondo dove, ai tempi di Federico bambino, veniva montato il tendone del circo: la passione di Fellini per antonomasia.

Travel Tips: se passeggiate per le strade del centro cittadino aguzzate gli occhi perché spesso vi capiterà di trovare qualche sbuzzo artistico improvviso in qua e in là dedicato al regista.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Il Visitor Center e la Rimini romana.

Il visitor center Arimini Caput Viarum è un percorso multimediale ed interattivo di ultima generazione che rappresenta il punto di partenza per scoprire la Rimini romana. E’ narrazione, un moderno storytelling che unisce la tecnologia al mondo antico.

Rimini era uno snodo di commerci dal glorioso passato e chi vi guiderà in questo percorso sarà proprio Giulio Cesare.  Attraverso 4 stazioni narranti vi racconterà la storia di Rimini, partendo dalle origini:
1. Il grande Giulio Cesare
2. Vivere a Rimini
3. Rimini e il mare
4. Rimini e l’eredità dell’antico

Una volta visti i 4 video sarete pronti per affrontare un percorso alla scoperta della storia riminese antica che, inizia dall’arco di Augusto, fino al maestoso Tempio Malatestiano e il Ponte di Tiberio, punto di partenza della via Emilia. Da Piazza III Martiri arriverete alla Domus del chirurgo un’area archeologica da non perdere!

Per info potete cliccare qui, l’ingresso è gratuito, ma è fortemente consigliata la prenotazione.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Tiberio Pic Nic

Questa è una delle esperienze che non DEVE assolutamente mancare nel vostro weekend a Rimini.

6 ristoratori del Borgo San Giuliano, un’enoteca e un negozio di profumi che regala esperienza olfattive hanno messo in moto la creatività pre e post Covid dando vita ad un’iniziativa super.

Laesseromagnola, Trattoria La Marianna, Osteria de Borg, Nud e crud, Latteria del borgo, Strampalato, Biberius Enoteca Rimini e Bar-Fum, sono i protagonisti di questa spettacolare iniziativa a scacchi rossi e bianchi, che rimarrà una delle cose più belle mai fatte.

Attraverso un’app che sta andando on line in questi giorni, avrete la possibilità di scegliere il vostro menù gourmet e portarlo direttamente take-away sul prato proprio di fronte al Ponte di Tiberio.

Una location incredibile, il gusto di piatti ricercati fatti con amore, un’atmosfera suggestiva, il tramonto e la brezza che vi regalerà una sosta dal caldo afoso della spiaggia, rendono questa esperienza in assoluto il MUST DO!

Travel Tips: udite udite! E’ possibile prenotare una barchetta e fare il vostro pic nic direttamente a bordo sul fiume Marecchia, ideale per un’occasione speciale!

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Visita Teatro Galli

La visita al teatro Galli, sia che siate appassionati di teatro, ma anche no, è da vedere!

Chi mi conosce sa che il palcoscenico lo vivo con la mia compagnia teatrale e ogni volta che posso visitare un teatro, è una buona occasione per respirarne il profumo.

Il Teatro Galli di Rimini è il teatro restituito alla città dopo essere stato quasi completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale. Costruito dall’architetto Luigi Poletti, prestigioso e importante simbolo della città, alla serata di inaugurazione, nel lontano 1875, presenziò anche Giuseppe Verdi.

Il teatro è dedicato a Galli, un compositore originario di un paesino vicino Rimini, chiamato Perticara e dal 2013, un cantiere specializzato, ha lavorato alla ricostruzione totale del sito.

Il Foyer del teatro, la sala delle colonne, è uno dei più grandi di tutta la regione e la maestosa sala del ridotto teatrale è inserita di diritto nella lista delle wedding destination.

E’ possibile fare la visita guidata al teatro tutti i mercoledi alle 21.30 e i venerdi alle 17.30. Si parte dal foyer per poi salire lo scalone monumentale e concludere la visita nella sala di platea neoclassica ricca di stucchi dorati.

Il teatro tiene circa 800 posti e d è uno degli edifici più alti della città.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Beach mood & wellness- sostenibilità, plastic free

Rimini Rimini Rimini!

Non potete andare a Rimini senza vivere la spiaggia!

Anche se non sembra, al mare ci sono un sacco di cose da fare! Vedere l’alba, fare un’uscita in barca, fare colazione sulla sabbia, fare attività sportive di qualsiasi genere, immersioni, regalarsi un bel giro al largo in pedalò o in risciò come una volta e perché no un bel torneo di bocce, sono solo alcunu suggerimenti.

La direzione, verso la quale gli stabilimenti balneari stanno andando, è quella della sostenibilità ambientale e del plastic free.

Le fontane family beach per esempio, nella zona di Miramare, è un esempio che sposa la vita di mare con le nuove architetture eco-green.

Il liet motiv è la stessa armonia che sta accompagnando il grande progetto Parco del Mare e proprio per questo si inserisce perfettamente nella filosofia di questa riqualificazione urbana.

Materiali naturali come il legno, impianto fotovoltaico, pannelli solari, irrigazione con acqua di recupero filtrata, meccanismo di ricircolo per le fontane delle “Spray park” a misura di bambino, rendono questo “bagno” un’esperienza da vivere per tutta la famiglia. Da provare: una delle loro piscine idromassaggio!

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Rimini Terme

Sapevate che Rimini ha uno stabilimento termale proprio sul mare?

Nel 1875 nasce per affiancare il turismo balneare riminese di “divertimento” a quello terapeutico, sfruttando le proprietà dell’idroterapia che, andrà poi a braccetto con la talassoterapia.
Queste terapie hanno origini davvero molto antiche, grazie alle proprietà dell’ acqua di mare, della sabbia, delle temperature e del sale, ne fanno un vero e proprio “areosol marino” ricco di oligoelementi e minerali.

Oggi, Riminiterme, è un contenitore che unisce il terapeutico e il riabilitativo al benessere con: piscine termali di acqua di mare a 34 gradi,  massaggi, fanghi e stanza del sale. Create il vostro “wellness day” ideale con pacchetti ad hoc in totale sicurezza!

Rilassatevi e godetevi una salagione con una vista sul mare pazzesca!

La cosa bella?
Dopo esservi rilassati all’interno delle terme, potrete continuare la vostra giornata sotto l’ombrellone della spiaggia dedicata. Concludete poi la giornata con una pratica di yoga fronte mare al tramonto! La preparatissima insegnante Manuela vi accompagnerà dolcemente in un’ora di puro relax.

Leggi anche: RiminiTerme wellness e relax direttamente sul mare

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Pranzare in un concept place

Il nuovo progetto MIER Concept Place è un contenitore di creatività e gusto nel centro storico di Rimini.

Nella vecchia residenza cinquecentesca di Luigi Ferrari (un controverso parlamentare), con un arredamento tutto di recupero dal design anni’50, troverete un luogo che ha molto da raccontare.

Il MIER Concept Place è diversità e creatività. È uno spazio dove si può mangiare, fare co-working e dove si possono acquistare prodotti creati da artisti-designer.

Tutte le creazioni, sono esposte in una crafter gallery dove artigiani selezionati e brand di nicchia possono mostrare i loro manufatti in un personal corner.

Il menù è fresco, pensato con le materie prime di stagione, le stoviglie sono artigianali create dalla ceramista faentina Elvira Keller. Tutto ciò che vi circonderà vi trasmetterà positività e calma, compresa Valentina, l’ideatrice del progetto.

In questo posto, c’è il sapore delle cose ricercate, frutto di scelte fatte nel profondo rispetto del filo conduttore del progetto: dar voce alle idee e alla creatività emiliano-romagnola.

Enjoy Rimini: 10 cose da non perdere. Degustazione al caffè Alidangelo

Il caffè Alidangelo è un posto delizioso perché non è solo un bar, ma è anche una libreria. Non è di quelle grandi con all’interno spazi per il co-working, è l’esatto opposto.  Si tratta di un caffè con due piccoli scaffali dove poter acquistare sia le ultime uscite, sia qualche grande classico.

La particolarità di questo posto è, la passione di Alice, la libraia e di Angelo cultore ed esperto dell’arte del caffè.

La miscela che li caratterizza è Armonia e Caos che fonde le armonie delle arabiche tipiche del Centro America con il caos delle robuste africane e indiane. A chiunque acquisti un libro il caffè è offerto.

Io, nemmeno a dirlo, non ho resistito alla tentazione e ho acquistato un titolo che adocchiavo da tempo: “I leoni di Sicilia”! Vi farò sapere!

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche: Rimini cosa vedere, itinerari e spunti.

Sono anche su SPOTIFY!

Articolo in collaborazione con Visit Rimini e Promozione Alberghiera Rimini: consultate i siti ufficiali per scoprire tutte le experience a disposizione. Segui gli #riminicitylifestyle e #riminibeachlifestyle su Instagram!

Di seguito trovate gli articoli dei blogger che erano con me durante il blog tour:

Ricette Vegolose-Alice Grandi- “Vacanze al mare 2020: Enjoy Rimini!Spiaggia, wellness, buon cibo e tour sostenibili”

Una mamma per Guida- Giulia Benini- “Alla scoperta di Rimini in bici tra cultura e Federico Fellini”

Lemuri in Viaggio-“Itinerario a Rimini: 2 giorni tra mare e cultura”

Rivoglio la Barbie- “5 esperienze da fare a Rimini per sentirsi un vero local”

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *