AMERICHE,  COSTA RICA

Costa Rica fai da te: guida completa

Organizzare un viaggio in Costa Rica in maniera completamente autonoma è facilissimo! Una guida completa per organizzare il Costa Rica in fai da te con qualche tips per risparmiare!

Il Costa Rica o la Costa Rica?

In qualsiasi caso lo dice il nome stesso Costa RICA. La parola che, tradotta significa “ricca”, è il giusto aggettivo per descrivere questo paese.

Il Costa Rica è uno dei paesi con gli ecosistemi più diversificati al mondo, qui vivono e crescono più di 500.000 specie di flora e fauna diverse. Gli scienziati hanno persino affermato che il 4% della flora e della fauna del mondo abita proprio qui.

La prepotente vegetazione sa stupire per la sua bellezza, ma anche per le mille sfumature di verde che virano dal chiaro, allo scuro, al pastello a quello più saturato.

Ogni angolo di foresta sembra un quadro dipinto: palme, liane, foglie grandi quanto una tavola da surf. A tratti sembra una scenografia tipica di un parco di divertimento, tanto non siamo abituati a vedere una natura così potente.

Per chi ama i viaggi avventurosi, il Costa Rica è una super destinazione in grado di soddisfare il tuo istinto avventuroso con molte attività all’aperto tutte da sperimentare come escursionismo, canyoning, ziplining e molto altro.

La cosa più rappresentativa del paese è il motto: Pura Vida.

Come dargli torto!

Il Costa Rica è davvero così, Vita Pura da respirare e da vivere, a cominciare dalla popolazione amichevole, allegra e ospitale piena di spirito ottimista, che vi saprà accogliere nel migliore dei modi.

Non avevo grandissime aspettative quando sono partita, nel senso che il Costa Rica non era proprio nella mia bucket list, ma sin dal primo momento ha saputo stupirmi per la sua ricchezza, la sua accoglienza e la sua eleganza.

Costa Rica fai da te: guida completa. E’ per te se:

Costa Rica fai da te: guida completa. Quando andare

Il clima del Costa Rica ha due stagioni distinte: la stagione secca va da dicembre ad aprile e la stagione delle piogge da maggio a novembre. 

Tuttavia, anche nella stessa stagione, ogni regione ha le proprie temperature. Per esempio: durante l’inverno italiano nella parte caraibica le piogge sono più frequenti, mentre per la penisola di Nicoya sul Pacifico ai confini con il Nicaragua è il momento più secco e caldo in assoluto.

La temperatura media annuale varia da 15 a 26 gradi, questo per dire in realtà si potrebbe pianificare un viaggio in Costa Rica in qualsiasi momento dell’anno.

Se vuoi visitare la Costa Rica durante Natale, Capodanno e la settimana prima di Pasqua, devi essere consapevole del fatto che si tratta del periodo di alta stagione.  Aspettati prezzi più alti e più persone in giro. Se decidi di partire in questo momento cerca di prenotare per tempo, avrai più possibilità di avere tariffe leggermente più basse.

Costa Rica fai da te: guida completa. Il Costa Rica è caro?

La mia risposta è sì!

Il Costa Rica non è un viaggio low cost sebbene tu possa fare il possibile per risparmiare qualche dollaro in qua e in là.

Il Costa Rica è il paese più costoso del centro America al punto che potrei paragonarlo ad un viaggio negli Stati Uniti o in Europa stessa. Dunque, tieni in considerazione un budget medio-alto.

Ecco qualche esempio:

  • Una camera di albergo semplice, pulita, senza bagno in comune (non un ostello, per intenderci): 60 dollari a notte di media
  • Pasti: 10 euro in media a testa nelle “soda” con comida tipica e bevanda.
  • Colazioni Internazionali: 10 euro a testa!
  • Ingresso ai parchi nazionali (si paga per andare a vedere anche solo una cascata) dai 5 ai 35 euro a biglietto L’unico parco gratuito è Cahuita!
  • Zip line a partire dai 40 dollari a testa a seconda di cosa viene incluso nel biglietto
  • Hot springs a La Fortuna a partire dai 20 dollari a testa (quelle più economiche) fino ai 100 per quelle più prestigiose.
  • Tour organizzati dai 50 euro in su
  • Macchina a noleggio circa 600 euro a settimana (nel mese di febbraio)
  • Spostamenti in bus circa 5/6 dollari per tratta

Dopo aver scritto questa lista penso ai prezzi in Asia e mi viene da piangere

Come risparmiare un pochino? Alla fine di quest’articolo ti darò qualche trucchetto.

Costa Rica fai da te: guida completa. Come spostarsi nel paese

In Costa Rica il modo migliore per spostarsi è noleggiare un’auto. È il modo migliore per avere maggiore autonomia, indipendenza e libertà nel raggiungere zone che in altro modo non vedresti con i mezzi pubblici.

Cerca di noleggiare, se il budget lo permette, un 4×4 o almeno una macchina con assetto alto. Molte strade sono sterrate, con salite e discese, va da sé che con una piccola jeep sarà molto più easy. Per noleggiare la macchina potete affidarvi al portale “Rental Cars” o ai noleggi auto locali come Payless o Amigo Car. Attenzione sempre ai massimali, ai depositi e al fatto che le assicurazioni di solito non coprono i danni dovuti al guado dei fiumi.

Consiglio utile: noleggia la macchina con il navigatore se non hai acquistato la SIM card oppure usa l’app Maps.Me che permette di utilizzare il navigatore off line.

Se volete viaggiare low cost e local usa i mezzi pubblici. Come in tutti i paesi del mondo, spostarsi in questo modo significa fare più sacrifici in termini di tempo e fatica, ma più risparmio e folclore.

Non è difficile capire come funzionano i collegamenti via bus: ci sono tratte più veloci, altre più lente, percorsi diretti, altri in cui ci saranno un sacco di cambi da fare.

Solitamente la stazione dei bus è una sola per città, tranne che a San José, dove dovrete destreggiarvi tra decine di stazioni private. Quindi, come fare?

A seconda della tua destinazione finale dovrai capire da dove parte il bus o aiutandoti con la Lonely Planet ( molto chiara su quest’aspetto) oppure il web. Per esempio gli autobus per La Fortuna partono dal Terminal 7/20, quelli per Manuel Antonio a Tracopa.

Nel distretto di San José, ma anche nelle principali città come La Fortuna, puoi spostarti con Uber. Ti consiglio di scaricare l’app e connetterla alla carta di credito. Il costo medio di una corsa può variare dai 2 ai 10 euro a seconda della destinazione.

Un altro modo per spostarsi è attraverso la rete dei van privati Interbus che ti porterà dal punto A al punto B senza pensieri. In sostanza, Interbus ha dei van a 9 posti che ti verranno a prendere al tuo alloggio e ti porteranno nel nuovo. Una sorta di “porta a porta”, comodissimo, ma estremamente costoso: un biglietto potrebbe costare anche circa 50/60 euro a testa. Interbus ha un sito web dove prenotare le tue corse, ma in ogni caso il tuo hotel o le agenzie della città o del paese in cui siete sapranno come prenotarlo. A Puerto Viejo, per esempio, c’è anche un ufficio diretto.

ATTENZIONE: in generale spostarsi in Costa Rica non è la cosa più veloce del mondo. Le strade sono poche, strette e molto trafficate. Ammetto che a tratti potrebbe essere snervante.

Costa Rica fai da te: guida completa. Come creare l’itinerario

A seconda di come decidi di spostarti e di quanto tempo hai il tuo itinerario potrebbe cambiare.

In macchina potrai fare quello che vuoi, in bus sarai un po’ più limitato.

Quello che consiglio è di buttare giù una lista di posti che ti piacerebbe vedere e capire come connetterli nella maniera più “furba” per risparmiare tempo e denaro.

Nessuno ti vieta di fare come abbiamo fatto noi, ovvero di spostarci in bus pubblici per la maggior parte del tempo e noleggiare la macchina per qualche giorno.

A prescindere da tutto il Caribe, La Fortuna e Manuel Antonio sono tappe imperdibili! Quindi, Lonely Planet alla mano, Google Maps e pronti per la tua pianificazione!

Il nostro itinerario è stato questo:

  • 5 giorni a Puerto Viejo
  • 2 giorni a La Fortuna
  • 1 giorno a Monteverde per fare le zip line
  • 5 giorni tra Tamarindo e la Penisola di Nicoya
  • 2 giorni in Guanacaste del nord ai confini con il Nicaragua
  • 1 giorno a Quepos per visitare Manuel Antonio

Costa Rica fai da te: guida completa. Dove dormire

Dormire in Costa Rica non è un problema.

Se sai adattarti e viaggi low cost potrai scegliere tra ostelli con cucina in comune o stanze più semplici, così come se non hai problemi di budget potrai godertela alla grande anche con alloggi insoliti molto wild nel bel mezzo della vegetazione!

Ecco, a tal proposito, cercate sempre di fare attenzione che la vostra camera o la vostra casa sia, si in mezzo alla giungla, ma chiusa con porte e finestre. Sembra banale, ma non lo è, infatti ci sono alloggi molto costosi che vendono l’esperienza open per “respirare la giungla”. Bellissimi per carità, ma quello che durante il giorno potrebbe sembrare il posto più bello della vostra vita, si potrebbe trasformare nel vostro peggior incubo al calar del sole.

Durante la notte, la foresta, oltre ad essere molto “rumorosa”, diventa molto “viva” al punto tale che pipistrelli o altri animali potrebbero prendere possesso del vostro angolo di paradiso a 5 stelle! Quindi, ben vengano, le esperienze insolite, ma abbiate malizia.

Noi abbiamo alloggiato in queste strutture:

Costa Rica fai da te: guida completa. Cosa mangiare

Come molti altri paesi dell’America Latina, la cucina costaricense ha come base principale riso e fagioli. Dicono che il cibo in Costa Rica sia ‘muy rico’, è vero, ma personalmente tutti questi tacos, nachos, fagioli e riso mi stufano molto facilmente.

Ecco una piccola lista delle cose da assaggiare:

  • Il Casado: il piatto tradizionale che combina riso bianco, fagioli, banane, insalata, picadillo fatto con diverse verdure tipiche tra cui il platano saltato in padella con coriandolo  e pico de gallo ( pomodoro in concassè con coriandolo e cipolla) insieme a carne come maiale, manzo o pollo.
  • Il Gallo Pinto: il secondo piatto più tradizionale: una combinazione di riso bianco, fagioli, erbe aromatiche, peperoncino e cipolle. Anche se può sembrarti strano il Gallo Pinto è il piatto must per la colazione in combo con l’uovo strapazzato!
  • Chifrijo: il mio preferito! E’ una sorta di Poke Bowl del Costa Rica, un combinazione unica e inedita di mais, maiale fritto chiamaro Chicharonnes e fagioli.
  • Olla de Carne: in sostanza è come il nostro brodo di carne, servito con verdure tipiche come la yucca e la patata e il pezzetto di manzo e/o pollo.

A parte i piatti tipici puoi trovare influenze messicane: nachos con carne, formaggio, fagioli, le tortillas e quesadillas.

Se sei ghiotto di formaggi, assaggia i pochissimi tipi che troverai: ilTurialba quello più comune e il Cuajada tipico del Guanacaste. Entrambi sono formaggi freschi non particolarmente saporiti.

Per la sezione “dolci” puoi mettere in lista il platano Maduro caramellato.

Nella parte caraibica a questi piatti nazionali si aggiungono quelli tipici della zona come il rice e beans, il pollo speziato in salsa caribenna, la sopa de rondon una zucca di pesce, pesce e carne alla parilla (brace).

Non potrai più fare a meno della frutta fresca e dei batidos (succhi) di frutta naturale che vengono fatti sia col latte che con l’acqua. Ti consiglio il Tamarindo, la Papaya, il frutto della passione.

Sulla spiaggia, ma anche in città ti capiterà di trovare venditori ambulanti di spiedini di carne, mango con sale e di granita farcita con sciroppi, latte condensato, latte in polvere e cioccolato. Una vera delizia.

ATTENZIONE: nei ristoranti, negli hotel 3 anche in alcune soda ai prezzi del menù o delle camere dovrete aggiungere il 13% di tasse 3 il 10% di servizio. È sempre specificato sia che esse siano da aggiungere o incluse.

Costa Rica fai da te: guida completa. Come risparmiare

Ecco qualche tips per risparmiare qualche dollaro:

  • spostarsi con i mezzi pubblici
  • utilizzare Uber e non i classici taxi
  • mangiare nella “soda” i ristoranti tipici, una tavola calda oppure vai nei Fast Food classici
  • prenota appartamenti dove poter cucinare (anche se fare la spesa è come mangiare fuori)
  • prenota hotel che comprendano la colazione
  • se fanno per te, prenota ostelli con camerate in comune 

Costa Rica fai da te: guida completa. La moneta

La moneta ufficiale è il colones, ma è possibile pagare pressoché ovunque con i dollari, anche se conviene sempre pagare con la moneta locale.

Una curiosità! Sulle monete locali ci sono stampati gli animali più caratteristici del paese come il bradipo, il colibrì e la farfalla. Sono davvero bellissime e coloratissime!

Costa Rica fai da te: guida completa. Sicurezza e Covid

Il Costa Rica è un paese sicuro, ma di sera soprattutto nelle città state con occhi sempre aperti. Il problema più grande per i viaggiatori potrebbero essere piccoli furti e borseggi quindi fai molta attenzione ai tuoi effetti personali. In bus, per esempio, non mettere lo zaino negli spazi sopra la tua testa, ma tienilo vicino a te.

Alcune delle cose meno sicure in Costa Rica sono il mare e le foreste, ovvero, attenzione alle correnti molto forti e alle onde alte, soprattutto se sai nuotare poco o male e attenzione a non avventurarti in autonomia nella giunga. A tal proposito presta sempre attenzione a dove metti le mani e i piedi, in Costa Rica c’è un’altissima percentuale di serpenti velenosi anche piccolissimi.

Per quanto riguarda la situazione Covid accertati sempre sul sito viaggiaresicuri.it di tutti i requisiti giusti per entrare. Dovrai compilare il modulo che rilascerà in automatico un QRCode da mostrare all’ingresso del paese e dovrai avere un’assicurazione medica che comprenda anche la clausola pandemia/Covid.

Io uso Heymondo, trovo che sia ottima e molto chiara. Una volta sottoscritta la polizza potrai scaricare l’app e avere tutto a portata di mano sul tuo cellulare.

Costa Rica fai da te: guida completa. Bagni pubblici

Spesso i bagni pubblici sono a pagamento dai 350 ai 400 colon, ma sempre super puliti.

Una cosa comune di tutto il Costa Rica è che essendo dotata di una tubatura fognaria molto precaria si raccomandano di non buttare mai la carta igienica nel water. Troverete sempre un cestino in cui buttare la carta. Negli hotel la pulizia è quotidiana quindi ogni giorno troverete il cestino svuotato e pulito

Costa Rica fai da te: guida completa. Quanto tempo stare

Nonostante le sue dimensioni relativamente ridotte puoi goderti viaggi da pochi giorni a poche settimane o anche un mese.

Per godere appieno di questo paese la miglior cosa è pianificare almeno 2 settimane. In questo modo avrai abbastanza tempo per vivere il meglio del Costa Rica, dalle foreste pluviali, alle spiagge, ai vulcani, alla fauna selvatica e alle attività avventurose.

Costa Rica fai da te: guida completa. Cosa mettere in valigia

In valigia, metti abbigliamento semplice, fresco e comodo.

Non dimenticare alcune cose che potrebbero essere davvero importanti:

  • Repellente per insetti 
  • Medicinali di base 
  • Un telo in microfibra e infradito 
  • Crema solare con protezione alata 
  • Giacca antipioggia: preparati a sporadici rovesci di pioggia, ma anche alle goccioline delle foreste nebulari! Ti consiglio una giacca impermeabile leggera che si rimpicciolisca. Decathlon è il top per queste cose!
  • GoPro: il Costa Rica è un paese pieno di avventure. Il modo migliore per catturarlo è su una GoPro .  è l’accessorio perfetto.
  • Power Bank: dipende da quanto usi il telefono. Io l’ho usato molto durante il mio viaggio in Costa Rica, scattando foto e video lungo il percorso. Una batteria portatile è un’ottima idea!
  • Dry bag per le spiagge o per le cascate.

Nel caso ti dovessi dimenticare qualcosa no panic in Costa Rica trovi di tutto solo con un prezzo un po’ più alto!

Hai tutto quello che ti serve per partire?

Che ne dici, sei pront* a scoprire il Costa Rica? Let’s go!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.