KOH LANTA: guida alla Gipsy Island

Koh Lanta è situata nel Mar delle Andamane.Una piccola guida su come godersi al meglio quest’isola Gipsy and Happy.

Koh Lanta: per chi è

L’isola di Koh Lanta è ideale per chi cerca un’alternativa di mare senza la frenetica movida caratteristica per esempio, della vicina Phuket. Qui, infatti, si possono trovare spiagge, ristoranti, locali e mercati molto tranquilli. Mi sento di consigliare questa isola dal sapore “gipsy” a chi vuole un luogo a portata di scooter passando da una spiaggia all’altra o per chi cerca il vero relax.

L’atmosfera rilassata e lenta è proprio quello che mi è piaciuto di questo posto. Andare in motorino senza preoccuparsi del troppo traffico o del troppo caos mi ha regalato una vera sensazione di libertà.

Una nota curiosa è che in questa isola troverete una forte comunità musulmana, a differenza della gran parte della Thailandia.

Koh Lanta: come arrivare

Si può arrivare a Koh Lanta in diversi modi.

In aereo: dall’aeroporto di Krabi c’è un servizio di navetta Minivan che vi porta direttamente all’isola di Koh Lanta Noi. Da qui, ci sarà un traghetto che caricherà direttamente il mezzo e vi farà raggiungere Koh Lanta Yai con sbarco a Saladan Town. Dovrete poi prendere un “tuk-tuk” per raggiungere il vostro alloggio.

Via terra o via mare: se, invece, arrivate da Phuket potrete scegliere se, raggiungere l’isola via barca (4.5/5 ore totali, prima fermata Phi Phi Island) oppure via terra.

Ora, grazie al nuovo ponte che collega Phuket alla terra ferma risulta tutto più facile e l’iter è lo stesso che vi ho descritto sopra. Una volta arrivati a Koh Lanta Noi prenderete il traghetto e arriverete alla meta. (in totale circa 4 ore).

Questo nuovo ponte è lo stesso che vi permette di raggiungere le isole Similan nel minor tempo possibile.

Koh Lanta: come muoversi sull’isola

Il mezzo migliore per muoversi sull’isola di Koh Lanta è il noleggio del motorino. L’isola è lunga circa 18/20 km e larga 10. Con lo scooter arriverete ovunque divertendovi. Tenete in considerazione che si guida a sinistra, ma tranquilli. Non aspettatevi il traffico assurdo di Phuket o quello delle classiche città Thai. Tutta un’altra storia, decisamente più alla portata. Le strade sono nuove, facilmente percorribili e soprattutto non troppo trafficate.

Lo scooter costa circa 250 BTH al giorno, ma se avete intenzione di tenerlo più giorni, potrete contrattare uno sconto sulla tariffa giornaliera e scendere a 200 BTH diari. Non pagate oltre.

Per quanto riguarda il carburante, con facilità reperirete rifornimento di Gasoline per circa 40 BTH al litro.

Koh Lanta: cosa fare sull’isola

Si viene su quest’isola per fare principalmente vita di mare.

Vi consiglio caldamente di visitare la spiaggia di Nui Bay, in prima mattinata. Durante le ore del mattino troverete ombra, mentre nel pomeriggio è molto assolata.

Appena subito dopo Nui Bay troverete Bamboo Bay, una spaziosissima e arieggiata spiaggia sabbiosa. Meravigliosa.

Considerate che, in generale le spiagge non sono estremamente attrezzate, non troverete ombrelloni o lettini a disposizione, o meglio, li troverete, ma ad uso esclusivo di chi soggiorna nei Resort oppure riservati ai clienti di ristoranti e piccoli bar. Le spiagge che sono posizionate nel centro dell’isola sono quelle con meno “appeal”. Risultano più rocciose e più ruvide, ma comunque molto suggestive. Quelle al nord, invece, sono leggermente più affollate.

 

Va da sé che, in generale, le spiagge posizionate al sud dell’isola sono più accattivanti e selvagge delle altre. La mia preferita è stata Klong Nin per la sua lunga e rilassante passeggiata e per il suo splendido tramonto durante il quale godersi un delizioso cocktail alla frutta.

Oltre alle spiagge, sull’isola potrete:

  • Visitare la Old Town, piccolina, ma davvero deliziosa. Da qui partono anche una parte di traghetti (Lanta Petpailin) che collegano Koh Lanta  alle altre isole nelle vicinanze, come Koh Lipe o Koh Mook;
  • Fare shopping nei mercatini e mangiare nei caratteristici ristorantini di Saladan Town;

  • Visitare il villaggio degli zingari di mare;
  • Fare trekking con gli elefanti e visitare le grotte;
  • Visitare il “National Park” nella punta estrema a Sud;
  • Partecipare ad uno dei famosi New o Full Moon Party se, avete voglia di qualcosa di alternativo

  • Fare escursioni alle isole vicine come Koh Rok, Koh Mook, oppure Koh Kradan. Se volete un consiglio: sono isole meravigliose e sarebbe un vero peccato passarci solo una giornata. Ragionate sul fermarvi qualche giorno. Io ho adorato Koh Kradan, e qui scoprite perché.

Koh Lanta: dove mangiare

Saladan o Old Town sono piene di graziosi locali o ristorantini dove poter assaggiare una buona cucina thailandese in perfetto gipsy o hippie style. Scalzi e in libertà.

La soluzione che preferisco è sicuramente il pranzo o la cena con i piedi sulla spiaggia. Le stelle, le luci, le fiaccole rendono la cena estremamente suggestiva, poetica e al tempo stesso rilassante. Ti guardi intorno e ti rendi conto che il tempo si ferma e che non vorresti più andare via.

Klong Nin Beach è piena di locali molto romantici con ottimi sapori. Alcuni di questi sono il “Blue Moon”, “Rickey’s” o “Charlies”. Non manca tutto ciò che riguarda lo street food soprattutto in centro a Saladan.

Koh Lanta: dove dormire

Gli alloggi sull’isola di Koh Lanta non rappresentano un problema. Potrete scegliere se stare al Nord in zona centrale, leggermente più caotica o se, arrivare fino alla parte Sud, molto più tranquilla.

Avrete la possibilità di scegliere tra strutture più semplici e spartane fino ad arrivare al lusso dei Boutique Hotel o dei Resort. A quest’ultima categoria appartiene il nuovissimo “Sri Lanta” sulla spiaggia di Klong Nin Beach. In ogni caso la scelta del bungalow on the è sempre quella più azzeccata. Ci sono strutture anche più defilate e non sulla spiaggia, ma proprio in mezzo alla natura. Per chi desidera pace e tranquillità sono i posti ideali, ma vi servirà per forza il motorino che, tendenzialmente, potrete noleggiare direttamente nelle strutture.

Da Koh Lanta potrete spostarvi con facilità anche nelle altre isole con i ferry. Se fate un giro al porto di Saladan potrete avere la possibilità di trovare tutte le compagnie che operano dall’isola verso le altre. Spostarsi con il ferry boat è la soluzione più economica, ma leggermente più lenta. La soluzione più veloce è la Speed Boat, ma più costosa.

I tempi di percorrenza sono all’incirca questi:

Koh Lanta- Koh Lipe 5/6 ore

Koh Lanta-Koh Ngai 45 minuti

Koh Lanta-Koh Kradan circa 1.30 min.

Potete fare i biglietti anche presso il vostro alloggio, ma andare direttamente nei desk delle compagnie vi permette di risparmiare qualcosina. Sull’isola, troverete tutto ciò di cui avete bisogno: ATM, banche, market e 7eleven. Potrete pagare con carta di credito nella maggior parte degli esercizi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *