EUROPA,  PORTOGALLO

Sintra in un giorno: come scegliere cosa vedere

Avete in programma di stare a Lisbona per almeno 3 giorni? Bene! Uno di questi dedicatelo alla vicina Sintra: come scegliere cosa vedere

Sintra è una piccola cittadina a circa 40 km da Lisbona, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Una città definita da tantissimi travel blogger come la “città delle fiabe”, ed effettivamente mi aggiungo al coro.

Estremamente scenografica per i suoi palazzi e i suoi highlight, come allo stesso tempo estremamente turistica e costosa. In ogni caso, mettendo in conto anche tutto questo, Sintra merita di essere vista, ma è impossibile poter vedere tutto in una sola giornata, quindi la domanda è: come scegliere cosa vedere?

Sono almeno 8 i punti che dovrebbero essere inseriti nella vostra to do list, ma se avete solo circa 8 ore a disposizione, cominciate a capire prima alcune cose:

  1. Fate una lista di tutte le cose che ci sono da vedere
  2. Da questa lista, cercate di capire cosa può essere interessante per voi
  3. Depennate ciò che può essere tralasciato
  4. Arrivate ad identificare massimo 3 point da inserire nel programma
  5. Verificate gli orari dei treni e create il vostro timetable personale

Esattamente, sarà un vero tour de force, ma alla fine della giornata, quando sarete stanchissimi, sarete allo stesso tempo estremamente soddisfatti per aver compiuto la vostra personale missione.

Sintra in un giorno: come arrivare

A meno che non siate in Portogallo per un on the road in macchina, molto probabilmente arriverete a Sintra in treno. Niente di più facile.

Dalla stazione Rossio partono treni per Sintra circa ogni 20 minuti  il costo del viaggio può essere scalato  dalla vostra tessera ricaricabile Viva Viagem.  La buona notizia è che con circa 3 euro andate e tornate, la cattiva è che il treno è la cosa più economica di tutta la giornata! Mettete come budget almeno 50 € a testa per ingressi e mezzi di trasporto.

 Il viaggio dura circa 45 minuti e farete tutte le fermate tra cui il Benfica celebre per la sua squadra di calcio.

Sintra in un giorno quali sono le cose da vedere?

Come vi dicevo sopra, gli spot da vedere a Sintra sono tanti e per vederli tutti servirebbero almeno 2 giorni pieni.

Ecco la lista delle cose da vedere: Sintra National Palace, Seteais Palace, Monserrate Palace, Roca Cape,  Cascais Bay, Quinta da Regaleira, Palazzo della Pena, Moorish Castle e il borgo di Sintra.

Di tutti questi le mie 3 scelte sono state: il Pena Palace, il Palazzo Nazionale e il Palazzo di Regaleira, vi spiego perché tra pochissimo!

Sintra in un giorno: come spostarsi

Questo è il tasto dolente! Una volta arrivati a Sintra è impossibile spostarsi a piedi o meglio sconsigliato in un solo giorno.

Vi dovrete affidare agli autobus che propongono il servizio Hop on Hop Off tra le varie attrazioni al costo di 11€ a cui andranno aggiunti tutti i biglietti d’ingresso.

Potrete salire e scendere per tutta la giornata. I numeri 434 e 435 sono quelli che collegano i punti principali. Potrete fare il biglietto direttamente on board e sarà lo stesso che vi servirà per l’intera giornata, non buttatelo, dovrete sempre mostralo all’autista!

Una volta usciti dalla stazione andate verso destra, non sarà difficile scorgere la fila di bus pronti per partire.

Sintra in un giorno: i miei 3 highlights consigli di visita

Palazzo de Pena

Ho deciso di venire a Sintra principalmente per vedere il castello più instagrammabile del Portogallo, ovvero il Palazzo de Pena. Sono sicura che i suoi muri gialli e arancioni vi siano capitati tra uno scroll e l’altro sui principali social. Ammetto che è davvero suggestivo e che vale il viaggio anche da solo.

Il Bus 434 dalla stazione dei treni in circa 20 minuti vi porterà in cima ( circa 500 mt sopra il livello del mare) e vi lascerà all’ingresso del palazzo.

Fate i biglietti alle macchinette automatiche (molto più veloce) e cominciate la salita a piedi. Se volete risparmiarvi anche questa camminata aggiungete 3 € e una navetta vi porterà in cima senza nessuna fatica, ma in realtà non è necessario, fatevi una bella camminata ne gioverà il fisico e il portafoglio.

Il palazzo de Pena è una meraviglia, ispirato ai castelli della Baviera è un meraviglioso esempio di architettura portoghese. Romantico, colorato, fiabesco è la location giusta per scattare della foto bellissime!  Storicamente era un monastero fino a quando, sulle sue rovine Ferdinando II all’incirca nel 1839, commissionò questo palazzo per creare la sua residenza estiva.

Gli interni mi sono piaciuti tantissimo sebbene avessi sentito pareri contrastanti. Io ve li consiglio, anche perché avrete l’occasione di vedere numerosi cimeli come porcellane, tessuti e oggetti provenienti dall’Oriente quali testimonianza delle navigazioni, degli scambi e dei commerci.

Purtroppo non mi sono soffermata molto sui giardini per scelta, ovvero per risparmiare tempo, ma se nel vostro programma avete intenzioni di inserirli, non sarà difficile stare ore alla ricerca di gazebo, fontane e molto altro.

Biglietto: ingresso solo giardino e balconi 7,5€, esterni più palazzo 14 €

Palazzo Nazionale di Sintra

Secondo Highlight in programma!

Il Palazzo Nazionale di Sintra presenta un’immediata particolarità che lo rende estremamente riconoscibile: due costruzioni enormi ad imbuto che non sono altro che i camini iconici della cucina.

Di un bianco accecante, questo palazzo del 16° secolo era la residenza del Re e tale è. Un mix di stili architettonici tra moresco e quello classico manuelino, questo palazzo ha degli interni a dir poco spettacolari: una su tutte la sala Dos Brasoes.

Biglietto: 10 € palazzo + giardini

Quinta da Regaleira

Terzo ed ultimo punto della mia giornata è stata la Quinta da Regaleira, il palazzo dei misteri esoterici, dei trabocchetti e dei simboli.

Rispetto ai precedenti è una costruzione molto più recente, infatti risale agli inizi del 900, fatta costruire dal milionario Antonio Augusto Carvalho Monteiro la tenuta è piena di passaggi segreti e sotterranei, gallerie nascoste e molto altro. È stato dichiarato monumento nazionale nel 1997 aprendolo al pubblico poco tempo dopo.

L’unica soluzione è prendere la mappa che vi daranno all’ingresso e provare a seguire le indicazioni. Sarà un’impresa titanica per due motivi: la mappa dei giardini non è chiarissima (come tutte le mappe di qualsiasi giardino), il secondo è che ci sono pochissime indicazioni sparse qua in là.

Non perdetevi per nessun motivo: il pozzo iniziatico e il labirinto sotterraneo.

Pronti ad accendere la torcia del vostro cellulare?

Ultimo step la visita all’interno del palazzo compreso nel biglietto.

Biglietto: 10 € palazzo + giardini (non comprende l’audioguida)

La fermata del bus è proprio davanti all’uscita del parco, per andare all’ingresso dovrete seguire la strada per circa 600 mt.

Sintra in un giorno: dove mangiare

Tra un palazzo e l’altro sono sicura vi verrà un languorino, fermatevi al palazzo nazionale ( che poi è anche il cuore della cittadina) e allontanatevi dalle vie centrali.

Ho scelto di pranzare in un posticino che considero una super scoperta: il Tascantiga. Leggermente defilato dai punti più turistici potrete assaggiare le tapas portoghesi (porzioni abbastanza grandi) tra cui polpo alla plancha e le polpette di baccalà mantecato! Ottime!!

Siete pronti a preparare la vostra escursione a Sintra?

Vi aspetto nei commenti per dirmi la vostra!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.