GUATEMALA

RIO DULCE e LIVINGSTON: la via verso il Caribe

Rio Dulce è una zona del Guatemala incantevole. Ideale per prendersi qualche giorno di relax e per toccare con mano il gusto caraibico, arrivando fino a Livingston.

La via giusta verso il Caribe.

Come arrivare a Rio Dulce

Rio Dulce, che prende il nome dal fiume su cui è costruita, non è proprio la cittadina più bella che io abbia mai visto, anzi proprio tutt’altro.

Caotica, polverosa, trafficata e disordinata. Ha quasi l’aspetto di una città di frontiera e in un certo senso lo è. Rio Dulce, non è altro che una strada divisa da un lungo ponte che attraverso il fiume.

Arrivando qui via terra, cosa molto probabile, con il bus, la vostra unica fermata sarà il BackPackers Hostel, punto di riferimento per ogni cosa.  A questo punto, avrete sulla vostra destra il fiume e sulla vostra sinistra il lago Izabal con il castello di San Felipe nascosto dalla vegetazione.

Se avete prenotato il vostro alloggio dall’altra parte della città, chiedete gentilmente all’autista di scaricarvi al là del ponte. Sono onesta, a volte lo fanno, a volte no. Se, saranno disponibili a farvi questa gentilezza, vi risparmierete una decina di minuti di camminata sotto il sole cocente o qualche spicciolo per il taxi o tuc tuc.

Se, avete prenotato un Eco-Lodge sul fiume, fermatevi comunque al Backpackers Hostel. Proprio qui, saranno in grado di organizzarvi il trasporto, in collaborazione con il lodge stesso.

Fate parte di chi ancora non ha nessun tipo di prenotazione?

Niente paura! In un modo o nell’altro, dovrete fare il vostro stop qui per cercare di capire cosa può essere meglio per voi. Se posso darvi un consiglio, evitate alloggi aldilà del ponte, troppo traffico e troppo rumore.

Il Backpackers Hostel è un’ottima e spartana soluzione per partire verso Livingston e i vari Eco-Lodge distribuiti sul fiume, ottimo modo per stare in completo contatto con la natura e il silenzio. Dovrete rinunciare a qualche comodità per qualche notte, ma ne vale davvero la pena.

Da Rio Dulce potrete raggiungere Flores, il Belize, oppure se siete coraggiosi come noi, spingervi fino a Semuc Champey. Un’ardua impresa, ma ne vale la pena!

Cosa fare a Rio Dulce

A Rio Dulce c’è solo una cosa da fare, navigare il fiume ed esplorare la zona fino alla città di Livingston, passando dal Castello di San Felipe sul lago Izabal.

Partendo da Rio Dulce e arrivare fino al mare vale il viaggio! Questa è la vera via verso il Caribe.

La navigazione potrete organizzarla in due modi diversi:

  1. Lancia pubblica circa 200 Q (prenotabile tramite il vostro alloggio o direttamente al Backpackers Hostel), chiaramente sarete in gruppo, al massimo 8/10 persone.
  2. Lancia privata 350/400 Q da procacciare per strada. Questa, potrebbe essere un’alternativa se non volete sottostare a tempi e organizzare la vostra giornata o, mezza giornata che sia, in maniera completamente autonoma e libera.

Il viaggio è incantevole, merita di essere fatto, solo per ammirare il paesaggio e la forza della natura. Scenari mozzafiato.

È un viaggio davvero suggestivo, soprattutto nell’ultimo tratto, quando vi troverete nel bel mezzo di due enormi pareti di roccia. Questa parte mi ha ricordato Halong Bay in Vietnam.

Il viaggio da Rio Dulce fino a Livingston, dura all’incirca un’oretta a tratta.

Prima di arrivare alla città garufina, si faranno alcune tappe, tra cui, una sosta alla fonte di Agua Caliente. Una fonte naturale di acqua calda, dove potrete toccare con piede per credere.

La vostra barchetta rallenterà per darvi modo di osservare la fauna tipica della zona, fino ad arrivare alla città, dove vi accoglieranno alcune palme e una simpatica colonia di pellicani.

Livingston, la via per il Caribe, si raggiunge solo tramite barca.

Una volta sbarcati qui, non vi sembrerà nemmeno di essere in Guatemala. Assaporerete l’atmosfera caraibica, a partire già dalla pelle più colorata dei suoi abitanti.

Qui avrete due possibilità:

  • Proseguire per Playa Blanca o per i cayo Beliziani (non farete fatica a contrattare una barca non appena arrivate al molo);
  • Scendere nel paese e farvi una bella passeggiata e un pranzetto nel ristorante che guarda il mare;

Quando sarete pronti per tornare a Rio Dulce, sulla via del ritorno, potrete far tappa al Castello di San Felipe, fortezza costruita per far fronte agli attacchi pirati. Il forte è circondato da un prato invitante e, che difficilmente, troverete deserto. Il castello è meta di “gite”, soprattutto domenicali per i guatemaltechi, che lo utilizzano per pic-nic e barbecue.

TRAVEL TIPS: un consiglio che vi può aiutare per orientarvi meglio durante la vostra permanenza qui. Oltre a far riferimento al Backpackers Hostel, già citato prima, potrete far riferimento anche al SUNDOG cafè. Oltre a preparare pranzi, cene e pizze degne di nota, vi sapranno dare qualsiasi indicazioni su tour, spostamenti, alloggi e trasferimenti. Il Sundog cafè si trova nel paese in una piccola traversina. Rimane un po’ nascosto, ma se chiedete sapranno indicarvelo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *