BOLOGNA E DINTORNI,  EMILIA

Bologna Insolita: 10 + 9 posti da non perdere

Scopri Bologna con la lista dei 10 posti+9 imperdibili by Pimpi! Quale tra questi proprio non conoscevi? Quale sarà nella tua lista delle cose da far la prossima volta che andrai a Bologna?

Bologna è una città che da sempre non rientra nell’elenco delle mie città preferite, ma nonostante questo, mi capita ogni tanto di prendere il treno e andare da lei mezza giornata. Provo ad apprezzarla cercando in questa città qualcosa che puntualmente mi fa dire wow.

Ci sono degli angoli e dei posti così suggestivi, da renderla davvero una bellissima città, anche se amore no è. Se anche tu sei un po’ ostile a Bologna o, al contrario, ne sei un’amante (in questo caso mi dovrai insegnare tante cose) ho deciso di fare una lista dei luoghi che secondo “Pimpi” devono essere visti.  Alcuni li conoscerete già, altri saranno leggermente più fuori dalle righe!

Ecco la Bologna insolita by Pimpi.

Bologna insolita: mostra di Ritorno al futuro

A Bologna il parterre delle mostre è sempre molto ricco. Alcune sono in pianta stabile altre hanno la “data di scadenza”. Una di queste è la Ritorno al Futuro Exhibition!

Fino al 18 settembre a Palazzo Belloni potrete fare un tuffo nel passato e ritornare nel futuro!

La prima mostra al mondo che raccoglie più di 70 oggetti Memorabilia di collezionisti italiani su una delle trilogie più famose della storia del cinema.

La prossima mostra in programma è “Animals” by Steve McCurry.

Bologna insolita: casa di Lucio Dalla

In Via d’Azeglio, al numero 15, potrete visitare la casa di Lucio Dalla attraverso il tour e le attività organizzate dalla Fondazione Lucio Dalla.

Attraversare le sue stanze, sentirne il profumo, osservarne gli oggetti, significa compiere un viaggio nella sua vita e nella sua carriera artistica.

La visita è su prenotazione.

casa di Lucio Dalla

Bologna insolita: biblioteca dell’Archiginnasio e teatro anatomico

Un luogo di una bellezza mozzafiato in cui immergersi nell’arte, nella cultura e nella storia. Nel palazzo della biblioteca dell’Archiginnasio, uno dei palazzi più significativi di Bologna, non solo potrai ammirare gratuitamente degli affreschi strepitosi, ma anche visitare il Teatro Anatomico.

Cosa significa di preciso?

Bologna teatro usato per lezioni di anatomia tutto in legno

Il teatro anatomico, chiamato così per la caratteristica forma ad anfiteatro, era il luogo in cui nel 1600, si tenevano le lezioni di anatomia.

Una delle particolarità di questo posto è lo scricchiolio: la stanza è tutta in legno!

L’ingresso al teatro costa 3 euro e comprende anche la visita all’Aula Magna.

Bologna insolita: Gallina Smilza e altri negozi curiosi

Bologna oltre alle grandi catene, ha negozi estremamente curiosi.

Non solo c’è una filiale del negozio asiatico per eccellenza chiamato “Miniso” per gli amanti del Kawaii, ma puoi trovare molti negozi indipendenti che valgono un passaggio anche solo per curiosare.

Uno di questo è “Gallina smilza”, già il nome è tutto un programma!

Il negozio è un piccolo microcosmo di colore con oggetti per la casa e la cucina. Il pezzo forte è la linea di stoviglie in melamina Rice con stampe e colori a cui sarà impossibile resistere.

Amanti della cartoleria? Alla stazione troverete il negozio monomarca del brand Legami! Vi innamorerete di agende e quaderni!

Bologna insolita: 2 agosto 1980

L’attentato del 1980 è una tristissima pagina di storia che non possiamo fare a meno di dimenticare.

Un tuffo nella memoria è doveroso: passate dalla stazione dove vedrete l’orologio fermo alle 10:25, orario dello scoppio della bomba, andate poi nella sala di aspetto per vedere il piccolo memoriale.

Una piccola curiosità: appena di fronte la stazione, attraversando la strada troverete una  galleria intitolata “2 agosto 1980” dalle onde di mattoni tutte particolari.

Bologna insolita: portico della Chiesa di Santa Maria dei Servi

In questo angolo della città, Pasolini girò l’ultima scena del film “Edipo Re”, ma non solo.

Questo posto ha fatto da sfondo anche ad uno dei cinema simbolo della commedia all’ italiana, quella di Gigi e Andrea: “Acapulco prima spiaggia a sinistra”.

Per Natale sotto i portici troverete un mercatino natalizio molto grazioso.

Per saperne di più sul mondo del cinema ti consiglio di proseguire nella lettura e prendere parte ad un tour a tema!

Bologna insolita: Tour sul cinema

Per scoprire una bologna insolita puoi fare un tour con l’Associazione Succede solo a Bologna nei luoghi utilizzati come set cinematografici. Si passa da Pasolini fino alle produzioni più recenti come “L’isola delle rose”.

Un itinerario tutto dedicato alla filmografia, ma non solo. Una vera e propria immersione nella storia dei cinema di Bologna partendo dalla sede della Cineteca, punto di riferimento italiano per il recupero delle pellicole.

È con questo tour che ho scoperto con stupore, ciò che rimane del Cinema Modernissimo.

Bologna insolita: il cinema Modernissimo

Il Cinema o teatro Modernissimo si trova sotto i portici del Palazzo Ronzani in pieno centro.

Il Palazzo della birra Ronzani, simbolo della modernità in stile Liberty, è simpaticamente chiamato dai local “Palazzo dei pistolini” per le statue di nudo sulle sue facciate (altra tips insolita)

Il cinema Modernissimo è uno dei pochi che, ancora ad oggi, mantiene gli arredamenti in stile art déco.

Potrete vedere l’insegna mosaicata sopra lo store di Desugual ed è proprio dentro al negozio stesso che potrete vedere le porte e le scalinate originali che oggi sono solo un preludio alla collezione del brand spagnolo.

Bologna Insolita: un brunch da Zoo o da Vetro

Un mix tra bruncheria, libreria e galleria d’arte.

Un connubio perfetto per fare una pausa meritata dopo tanto girovagare in un luogo poco mainstream e indipendente a due passi dal Portico dei Santa Maria dei Servi.

Un altro modo per fare una pausa sana, km0 e plastic free è VETRO BISTROT nelle serre dei Giardini Margherita. Un posto fuori dalla frenesia cittadina.

Bologna Insolita: camminata fino a San Luca

Se siete amanti delle camminate la passeggiata dal centro di Bologna fino a San Luca è un vero must!

Sapete qual è la cosa bella? Che è una passeggiata adatta a tutte le stagioni: grazie ai portici sarete protetti dal sole e dalla pioggia!

Camminerete sotto al portico più lungo del mondo che a quanto pare conta 666 colonne, il numero diabolico!

Una volta arrivati al santuario vi consiglio la San Luca Experience sempre con l’Associazione Succede solo a Bologna. Visitate l’interno della chiesa e salite fino in cima per ammirare un landscape strepitoso sui colli bolognesi. Nel caso potrete fare l’ingresso anche nelle cripte.

Bologna Insolita: la strada del jazz

La via degli orefici a Bologna è come la Hollywood Boulevard di Los Angeles è, infatti, una piccola Walk of fame dove si trovano le stelle che omaggiano il jazz.

La strada, rinominata la Strada del Jazz, ha una caratteristica che la rende molto simile alla sorella d’oltreoceano: la posa delle stelle di marmo dedicate ai grandi interpreti americani che hanno suonato in città durante il Bologna Jazz Festival.

Tra queste è stata posata anche quella in ricordo di Lucio Dalla.

Bologna Insolita: via Marchesana

Questa via piccolissima è un vero assaggio di Medioevo, sembra di essere in un paese fuori dal tempo!

Bologna Insolita: la via delle insegne storiche

In Via Drapperia e in Via delle Pescherie vecchie troverete le botteghe più o meno storiche. Vi capiterà di vedere anche le insegne “di una volta” che, di fatto, non c’entrano nulla con i negozi che vi sono sotto.

Quelle non più appese sono conservate nelle collezioni d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Bologna Insolita: lusso nella galleria Cavour

Le gallerie Cavour stanno a Bologna come Via Condotti sta a Roma. Se volete fare un bagno di lusso e rifarvi gli occhi con il lustro delle vetrine da mille milioni di dollari dovete venire proprio qui!

A due passi dalla piazza più bella di Bologna, Piazza Santo Stefano la Galleria Cavour è un punto di riferimento dal 1959. Un vero e proprio “paradiso delle signore”.

Opulenza, bellezza ed eleganza tutto racchiuso in questo posto iper patinato e super profumato!

Bologna Insolita: Beautiful Gallery

Se con la Galleria Cavour siamo entrati nel mondo del lusso sfrenato con la Beautiful Gallery si cambia registro e ci tuffiamo letteralmente in mezzo alla creatività e al colore!

Una serie di stanze tutte diverse per divertirsi strizzando l’occhio allo scatto perfetto per Instagram!

Un museo? Un’esperienza? Un momento?

Chiamatelo come volete basta che la parola d’ordine sia divertimento!

Bologna Insolita: Museo di Ustica

Il museo di Ustica è il museo che racconta una delle stragi più nebulose della storia italiana: quella di Ustica, appunto.

All’interno di questa enorme stanza vedrete i resti del DC9 abbattuto il 27 giugno 1980 e altre installazioni che raccontano la dolorosa storia dei passeggeri.

Tutto questo è reso possibile grazie all’azione dell’Associazione dei Parenti delle Vittime della Strage di Ustica.

Tutte le info per prenotare la tua visita.

Bologna Insolita: Palazzo d’Accursio

Il Palazzo D’Accursio che altro non è che il palazzo comunale, si trova in Piazza Maggiore.

Oltre ad essere interessante per una visita per gli affreschi sugli scaloni, da qui potrete vedere la vista dall’alto sulla Piazza in maniera completamente gratuita, come?

Basta seguire le indicazioni per la Torre dell’Orologio e poco prima della biglietteria vi imbatterete nelle finestre sopra la piazza! Se volete accedere alla Torre dovrete pagare un biglietto.

Bologna Insolita: i 300 scalini

Dopo essere stati alla Basilica di San Luca, scendete verso la Via del Meloncello e dirigetevi verso i 300 scalini dai quali godere di una vista sulla chiesa e sulla città da un altro punto di vista!

Ideale per una foto instagrammabile, soprattutto con i colori dell’autunno o della primavera!

Bologna Insolita: Mambo

Il Mambo, anche se potrebbe sembrare non è un balletto, ma è il museo d ’arte contemporanea. La location insolita in cui è ubicato contribuisce a renderlo già di per sè particolare: l’ex forno del pane dell’antico porto.

Il Mambo alterna mostre temporanee (ha ospitato anche quella su David Bowie), ma anche una collezione fissa.

Anche se non entrerete a vedere l’esposizione questo spazio rappresenta un’intrigante tappa per il percorso attraverso la Bologna Insolita.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.