ASIA,  MALDIVE

Maldive: alla scoperta di Hangnaameedhoo

Soggiornare alle Maldive in guest house è possibile. Welcome to Hangnaameedhoo. Alla scoperta dell’isola che abbiamo scelto per la nostra settimana di mare fai da te low cost.

Per soggiornare alle Maldive abbiamo scelto la piccola isola di Hangnaameedhoo, nell’atollo di Ari Sud a più di un’ora di barca veloce da Malè.

Tramite Enrica, la corrispondente italiana di Ocean Beach Maldives, la nostra deliziosa guest house, ci ha accolto fin da subito con gentilezza e delicatezza, come se fossimo parte della famiglia.

Ecco, questo è stato uno dei valori aggiunti di questo incredibile viaggio, alla scoperta delle Maldive.

Alla scoperta di Hangnaameedhoo: soggiornare in un’isola di pescatori

Hangnaameedhoo è un’isoletta di pescatori e, come già avrete avuto occasione di leggere nel mio precedente articolo, la scelta di soggiornare in guest house, significa vivere una vacanza completamente diversa da quella che fareste in un resort.

L’isola è piccolissima, talmente piccola che in circa 20 minuti la vedrete nella sua interezza. Tutti i giorni, dopo essere stata in spiaggia, ho sempre dedicato qualche minuto a passeggiare tra le sue piccole viuzze: il modo migliore per assaporare la lenta quotidianità maldiviana.

Travel Tips: nelle isole dei pescatori è possibile vedere i cimiteri musulmani maldiviani. Troverete, nel bel mezzo della vegetazione , lapidi di cemento di forma diversa a seconda del genere del defunto. Una lapide per le donne e una per gli uomini.

Vi accorgerete ben presto della tranquillità e dei ritmi di vita che seguono la luce del giorno, della sera e dei richiami alla preghiera del muezzin.

L’apertura al turismo in queste isole è piuttosto recente, ed è normale che ci siano persone più restie di altre. Qualcuno vi accoglierà meglio, altri un po’ peggio. Una parte di queste, sono proprio le donne. Cercate di essere empatici e cercate di capire quale grande sforzo sia stato fatto per accettare i turisti in paesi così estremamente conservatori.

Proprio per questa ragione, affrontare la Maldive con un punto di vista diverso dal solito, rappresenta una preziosissima occasione di confronto. La scelta di stare in guest house deve essere una scelta fatta con consapevolezza. Non significa accontentarsi o scegliere qualcosa che “costa meno” di un 5 stelle, nè tanto meno non deve rappresentare un piano B perché non ci si può permettere il resort.

Soggiornare qui, significa entrare dentro al cuore di un paese e scoprire chi abita queste isole e che cosa fanno. Significa dare un’anima ad una destinazione conosciuta solo per il bel mare e la bella spiaggia. Assaporerete la cultura maldiviana, il loro modo di vivere e le loro atmosfere lente e silenziose.

Perchè no, se avete possibilità e tempo, potrebbe essere interessante organizzare una settimana in guest house e una in resort: le diverse facce della stessa medaglia. Non chiedetemi cosa è meglio, paragonare le due cose è proprio impossibile.

Alla scoperta Hangnaameedhoo: cosa fare

A Hangnaameedhoo sono diverse le cose che potete fare:

  • Prima di tutto RELAX! Non fate nulla! La Bikini Beach di quest’isola non è affatto male. Troverete delle sdraio, dell’ombra e una barriera corallina a poche bracciate di nuoto. Stare qui, rappresenta la giornata ideale: pura vida maldiviana! Attenzione, però! Non dimenticate di mettere una protezione solare altissima, almeno 50 spf!
  • Potrete partire per fare un sacco di escursioni. Tutte le guest house hanno un ricco programma di uscite in dhoni, la tipica imbarcazione maldiviana: snorkeling al largo, pesca al tramonto, pic nic su un’isola deserta, visita ad uno dei resort vicini, giornata sulle sand bank, sino ad arrivare alle escursioni più impegnative come quelle alla ricerca delle tartarughe, delle mante e degli squalo balena.

Ricordate sempre la variabile vento e correnti: può accadere che il mare non possa permettere l’uscita in barca come da programma. In questo caso, nessuna paura verrà recuperata i giorni seguenti.

Le partenze avvengono dal molo vicino alla Bikini Beach, non da quello principale.

I costi delle escursioni possono essere inclusi nel vostro pacchetto oppure potete scegliere direttamente in loco solo quelle che vi interessano. In questo caso, ricordate di pagarle in contanti per evitare le altissime commissioni imposte dal governo maldiviano sulle carte di credito.

  • Visita alla vicina isola di Omadhoo. Ogni giorno un piccolo traghetto vi porterà in circa 20 minuti all’isola di fronte ad Hangnaameedhoo. Omadhoo ha una spiaggia deliziosa, con una lingua di sabbia talmente bella che non vi basteranno due occhi per guardarla. Anche in questo caso potranno essere presenti molti residui portati dalla marea e non solo.

Il traghetto parte alle 9,20 dal molo principale con ritorno alle 13,55. Il costo del biglietto è di 1 dollaro circa. Controllate sempre gli orari con la vostra guest house perché potrebbero esserci variazioni. Anche in questo caso, se le condizioni del mare non lo permettono, il traghetto non partirà.

Alla scoperta di Hangnaameedhoo: dove alloggiare

A Hangnaameedhoo abbiamo alloggiato alla Ocean Beach Maldives, costituita da due unità abitative vicine: la Ocean Beach INN e la Ocean Beach LODGE. Si trovano a pochissima distanza tra loro e non c’è una grande differenza tra una e l’altra, ma la mia preferita è quella dove abbiamo alloggiato, cioè la INN.

La nostra stanza era al primo piano con balcone, patio e dondolo. Decisamente “lovely”, oltre al fatto che in 6 giorni di soggiorno non ci è mai capitato di trovare qualcosa fuori posto, anzi tutt’altro. Pulitissima e organizzata da ragazzi giovani, volenterosi e gentilissimi.

Entrambe le guest house hanno all’esterno un giardino con altalene e tipici dondoli chiamati, undholi sui quali potervi rilassare, leggere un libro, rinfrescarvi e godere perché no, di un’alba che difficilmente dimenticherete.

Per soggiornare alla Ocean Beach Maldives puoi scegliere tra diverse soluzioni di soggiorno:

  • Bed & Breakfast (ve la sconsiglio)
  • Mezza pensione (quella che abbiamo scelto noi)
  • Pensione completa
  • Pacchetto completo con incluse diverse escursioni.

Nel caso di escursioni , il pranzo verrà servito direttamente sull’isola che andrete a visitare.

Il nostro alloggio, la gentilezza e l’attenzione del personale, la professionalità del direttore Fathu e di tutti i ragazzi, hanno reso il nostro soggiorno, uno dei più belli fatti fino ad ora.

Alla scoperta di Hangnaameedhoo: come è nata Ocean Maldive?

Enrica Cioli, la corrispondente italiana racconta:

“Ocean Maldive nasce dal mio “amore” per queste isole e dal grande rispetto che ho per chi ha voglia di mettersi in gioco nella vita e ha voglia di farlo seriamente . La prima volta sono andata ad Hagnaameedhoo nelle Guest House Ocean come ospite, volevo scoprire queste isole senza essere catapultata in un luogo preparato all’accoglienza turista, volevo vedere come era il vero paradiso è per me è stato amore a prima vista. Quale miglior modo di iniziare a promuovere ciò che potevamo offrire se non creare pagine e blog per raccontarci e raccontare? E quale nome era più appropriato per due Guest House che si chiamano Ocean Beach Lodge e Ocean Beach Inn se non OCEAN MALDIVE? Così abbiamo iniziato a lavorare e piano piano siamo cresciuti. Loro vivono lì e io faccio avanti ed indietro.

Ogni volta creiamo novità , ci confrontiamo e facciamo piccoli passi. Impariamo dagli errori e con grande costanza lavoriamo. Adoro come Fathu e il suo staff abbiano sempre voglia di mettersi in gioco, la loro voglia di migliorarsi, di fare qualcosa per l’ambiente, il loro far sentire gli ospiti liberi di sentirsi a casa loro e il modo in cui mi hanno fatto entrare nel loro mondo, per poi, nel tempo, considerarmi parte della famiglia. Così è nata Ocean Maldive e così continua la nostra collaborazione. Alla base della riuscita di tutto c’è il rispetto , la serietà e la comunicazione tra noi sempre aperta e sincera.

Per qualsiasi tipo di informazione sulla guest house potete contattarla a queste mail: oceanmaldive2018@gmail.com e  italy@oceanbeachmv.com (dedicata ai clienti italiani).

Alla scoperta di Hangnaameedhoo: cosa mangiare

I pasti che farete all’ Ocean Beach Maldives, ma anche nelle altre guest house, sono di solito abbastanza vari. Sia chiaro, non troverete un allestimento faraonico stile resort. Tutto è molto più contenuto, molto più semplice, come del resto lo è il mood della vacanza stessa. State tranquilli, non morirete di fame, anzi tutt’altro.

Non mancherà mai la pasta (cotta bene), il riso e la verdura. Nel buffet troverete ogni giorno un piatto tipico delle Maldive accompagnato dal tradizionale pane chiamato Roshi, il pesce (solitamente il tonno, quello preferito dai maldiviani) e una selezione di 2/3 dolci.

La cucina maldiviana ha influenze indiane, quindi non sarà difficile assaggiare qualche pietanza decisamente speziata o un curry da accompagnare al riso basmati, come il dhal.

Alcune specialità che spesso vedrete spesso sul tavolo del vostro buffet sono:

  • una sfogliatina che assomiglia alla nuvola di drago: completamente differente nella forma, ma nel sapore molto simile
  • il Roshi: una via di mezza tra una crepes e un chapati spesso servito anche a colazione
  • Piccole polpettine di pesce fritto, deliziose!
  • Pollo
  • Riso e noodle saltati con verdure
  • Un budino di riso e cannella
  • Frutta fresca tagliata a pezzi

In tutti i pasti, anche a colazione, sarà sempre compresa una bottiglia d’acqua da un litro e mezzo e un succo di frutta fresco appena fatto. Difficilmente troverete bibite come Coca Cola, Fanta o Sprite, ma la Nutella a colazione sarà una garanzia. Ricordate No alcool!

In alcune serate, avrete la possibilità di mangiare sotto le stelle e con i piedi sulla sabbia. Vi assicuro che è uno dei ricordi più belli che io abbia, una coccola non scontata. Cenare nel silenzio delle onde del mare è stato momento unico.

Assolutamente da non perdere:

  • Fate merenda dal Coccoman più famoso dell’isola, nonché l’unico! Proprio di fronte all’harbour sud (quello da dove partono le barche per le escursioni), c’è un piccolo chiosco celeste dove potrete comprare cocco, banane, mango e angurie tagliate al momento. Non è proprio economico, ma nonostante questo, diventerà la vostra merenda preferita, non solo per la bontà del cocco, ma anche per la simpatia del signore. In determinati momenti della giornata potrebbe sembrarvi abbandonato, non preoccupatevi il vostro uomo è solo in preghiera, chiedete lì in giro, pazientate e vedrete che, quando meno ve l’aspettate, apparirà per servirvi!
  • Fate un pranzetto al “Segafredo caffè” davanti al porto: un buon piatto di noodle con verdure sulla terrazza ventilata sarà una piacevole pausa dal sole. Noi abbiamo pranzato qui, quasi tutti i giorni. Il nostro pacchetto era mezza pensione.
  • Dopo cena andate in uno dei diversi “teashop” presenti sull’isola e fatevi un buon caffè maldiviano. Il caffè maldiviano si chiama Ye-Ye e non è altro che una bustina con del prodotto liofilizzato a cui viene aggiunta acqua calda. Il colore è quello del cappuccino, il sapore quello del Bailey’s ma senz’alcool! Non è fortissimo, ma è delizioso. Potete richiedere anche l’espresso, sono soliti farlo.

Travel tips: all’ Ocean Beach Maldives è presente una macchinetta Nespresso. È possibile acquistare le capsule di caffè al costo di 15 Dollari e fare colazione con un buon espresso. Se volete risparmiare, portatele da casa!

Alla scoperta di Hangnaameedhoo: servizi sull’isola

L’isola di Hangnaameedhoo sarà anche piccola, ma non manca nulla.

  • Hotaa o teashop: piccoli caffè dove bere una bibita, un caffè o un thè caldo (aperti anche dopo cena)
  • Qualche piccolo ristorante
  • Minimarket dove poter comprare alimenti, cancelleria, caramelle, generi di prima necessità, solari e doposole (vi consiglio di comprarli qui perché costano pochissimo), parei, gelati e diversi souvenir
  • Ospedale
  • Farmacia ben fornita
  • Centro diving

Travel tips: nella giornata del venerdi alcuni servizi, così come i traghetti pubblici sono sospesi. Il venerdi per la religione musulmana è la giornata del riposo, quindi tenetelo in considerazione anche in sede di programmazione escursioni, partenze e arrivi.

Per ulteriori informazioni sulle Maldive Low cost e fai da te, puoi leggere anche questo articolo, clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *