GUATEMALA

I villaggi del LAGO ATITLAN: informazioni di viaggio

I villaggi del lago Atitlan sono peculiari, caratteristici e tradizionali. Informazioni e guida di viaggio ad uno dei posti più magici del Guatemala.

Il lago Atitlan ha il fascino di chi rimane in silenzio e si fa ammirare.

Il lago Atitlan è una delle zone che mi ha affascinato di più di tutto il Guatemala. Complice la popolazione, l’atmosfera e il suo incredibile paesaggio che, riveste tutto di una poesia indescrivibile.

Di origine vulcanica, il lago Atitlan è largo 8 km e lungo 18.

La mattina dà il meglio di sé, quando le nuvole spariscono. Tutto si apre e prende colore, come un sipario che scopre la scenografia di uno degli spettacoli naturali più incredibili.

Uno spettacolo per gli occhi e per l’anima che, difficilmente ammirerete di pomeriggio, quando le nuvole si abbassano e nascondono dispettose tutta la bellezza. Sugli altopiani e nei suoi villaggi vive il Guatemala autentico, quello fatto dei puebli e delle donne. Le donne del Guatemala che mi hanno incantata per il loro modo di fare. Così eleganti e delicate avvolte dai loro abiti tradizionali multicolore.

I villaggi del lago Atitlan: Panajachel

Arriviamo qui da Città del Guatemala, facendo un cambio di mezzo ad Antigua. Panajachel è la fermata tipica di chi vuole cominciare a scoprire questa zona. È vero che, Panajachel è uno dei villaggi più turistici di quelli che visiterete qui intorno ma, secondo me, è quello da cui, si può godere della vista più bella. Quella diretta sul vulcano San Pedro. Di sicuro quella non vi deluderà!

Per il resto, essendo un paese di snodo, basa la sua intera economia sul turismo. Questo, dato anche dal fatto che, è il villaggio più comodo da raggiungere.

Cittadina allegra, movimentata e dinamica a servizio del suo lago, concentra la sua intera “movida” nella via principale Calle Santander. Qui potrete alloggiare, mangiare ottimo street food, fare shopping di artigianato locale (che faticherete a trovare in altre parti del Guatemala) e procacciare l’escursione al lago o ad una delle diverse attività proposte, tra cui il kayak.

Navigare il lago è una delle attività di maggiore interesse o, almeno la prima che fa chi ha poco tempo da passare qui. Con 100 Q (13 euro circa) si può prenotare un tour di mezza giornata che, tocca i puebli più importanti: San Juan, San Pedro e Santiago de Atitlan.

I puebli vicini a Panajachel come Santa Catarina potrebbero essere raggiunti anche a piedi.

La lancia veloce da 8/10 posti vi porterà nelle tre cittadelle facendovi sostare circa un’ora in ciascuna. A Santiago di solito si ferma leggermente di più, considerando il pranzo.

I villaggi del lago Atitlan: San Juan La Laguna

E’ il più piccolo dei tre puebli che visiterete. Raccolto, si snoda su una via principale in cui potrete vedere tessitori e atelier di pittura, le due attività principali della città. Arrivate fino in cima, oltrepassate la sbarra e proseguite fino ad arrivare alla chiesa. Molto bella e ariosa.

Una caratteristica di questa città che, vale la pena soffermarsi a vedere sono i suoi murales pieni di colore.

I villaggi del lago Atitlan: San Pedro La Laguna

San Pedro deve il suo nome al grande vulcano che lo sovrasta, sul quale è possibile divertirsi in percorsi di trekking. Questo villaggio, vi accorgerete essere molto più vivace del precedente. Scendete dalla barca, passate il molo e proseguite dritto fino ad arrivare al suo mercato. Estremamente frizzante e colorato.

I villaggi del lago Atitlan: Santiago de Atitlan

Santiago è caratterizzato da una peculiarità religiosa estremamente singolare. Qui, si venera una curiosa divinità chiamata Maximom. Dopo la festa a lui dedicata, ogni anno viene cambiata dimora alla sua statua.  La prima cosa che incontrerete quando scenderete dalla barca, saranno i “venditori” di tour che vi proporranno di portarvi a vedere Maximom, la cui location sembra davvero avvolta da un mistero indicibile. Noi, detto come va detto, non ci siamo “sbattuti” per cercarlo, ma credo che, non ci sia bisogno di spendere soldi per trovarlo. Una breve indagine in città, in bar o in ristoranti, per scoprire l’inenarrabile segreto credo possa essere sufficiente a risolvere l’enigma.

A piedi potrete arrivare alla chiesa principale fondata dai frati francescani. Si trova oltre il Parque Central che, per i paesi del centro e sud America rappresenta l’equivalente della nostra piazza. Se volete concedervi il pranzo qui, avrete la possibilità di mangiare in uno dei tanti Comedor tradizionali, noi abbiamo scelto Comedor Brandy (economico e gustoso).

Tutti e tre i puebli sono visitabili a piedi, ma volendo potrete utilizzare a pochi spicci un tuc tuc.

Il lago Atitlan è la base per partire per il vicino Chichicastenango (a circa 1 ora e mezza di bus) località famosa per il suo altrettanto famoso mercato che, si tiene solo il Giovedi e la Domenica. Purtroppo siamo capitati nei giorni sbagliati e non abbiamo potuto assistere a quello che, ha detta di tutti, è una delle cose più caratteristiche del Guatemala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *