48 ORE A TORINO: 5 cose da non perdere!

Metti due giorni liberi, metti un’amica, una mostra di Marilyn Monroe, mescola e il tutto diventa una fuga a Torino di 48 ore. Le  5 cose da non perdere.

Non ero mai stata a Torino e sono stata sorpresa di trovare una splendida città ricca di storia e cultura, assolutamente sostenibile e vivibile. La motivazione principale di passare il weekend in questa città è stata dettata da una temporanea mostra di Marilyn, “La donna oltre il mito”, allestita a Palazzo Madama e attualmente giunta al termine.

Va da sé dire, che questa mostra è stata una tra le tante cose che abbiamo fatto e che si possono fare in questa misteriosa città.

Immaginate di chiacchierare del più e del meno come se stessimo sorseggiando un caffè in uno dei bar storici di Torino, andrò ad elencarvi alcune delle cose imperdibili da fare se, per caso per un motivo o per l’altro, vi trovaste qua:

5 cose da non perdere a Torino: IL MUSEO EGIZIO

Assolutamente da mettere nella “wish list” torinese.

Non si può arrivare a Torino e mancare questo museo. Ora, io non sono un’appassionata del mondo antico e dopo aver visto il capostipite del genere, cioè il Museo Egizio del Cairo, credo di aver fatto la mia parte ma, per evitare di sentirmi una capra, ho ascoltato la mia compagna di viaggio.

Abbiamo  preso il biglietto on line (con ritiro in loco nei box predisposti) e siamo entrate in questa “mecca”, patrimonio artistico di assoluta bellezza e rarità. Il Museo si è rinnovato da poco, aprendo una nuova parte. Si compone di quattro piani suddivisi per regni, epoche, Re e Regine.  Attraverserete e assaporerete la storia egizia e le sue particolari peculiarità.

Il museo e’ aperto tutti i giorni e, per una visita approfondita, tenete in considerazione almeno 3 ore circa, per info:  http://www.museoegizio.it/

5 cose da non perdere a Torino: IL MUSEO DEL CINEMA

Questo museo mi è piaciuto tantissimo, un po’ perché adoro il cinema in generale e un po’ perché tutto ciò che riguarda il “back stage” o il “Making of” mi attrae da morire. Questo originale ed interattivo museo risiede all’interno della Mola Antonelliana, simbolo di Torino. Rappresenta uno spazio che permette di immergersi nel mondo del cinema a 360 gradi. Si parte dalla storia del cinematografo, della luce, delle prospettive fino ad arrivare alle macchine da presa e ai film cult.

Il museo è strutturato in maniera tale che, l’idea è proprio quella di portare l’ospite attraverso diversi percorsi di visita: dalle locandine ai set, dagli abiti di scena alle proiezioni nell’”Aula del Tempio”, il cuore del museo. Vi lascerà a bocca aperta.

Il museo è chiuso il martedì e il biglietto (che consiglio sempre di comprare on line) permette di poter scegliere tra varie combo tra cui la salita alla cupola con ascensore panoramico. Mi preme sottolineare che il museo ha spesso mostre temporanee, ed è, quindi possibile, vedere allestimenti differenti a seconda del periodo in cui si visita.

Tempo di permanenza: 2 ore circa, per info: http://www.museocinema.it/index.php

5 cose da non perdere a Torino: IL PALAZZO REALE

Visitare il Palazzo Reale è come immergersi in un significativo pezzo di storia italiana: è una delle più residenze Sabaude, insieme alla Reggia di Venaria, presenti in Italia. Simbolo del potere della dinastia è uno dei Patrimoni Unesco dell’Umanità.

Il Palazzo è collocato nel cuore della città e l’acquisto del biglietto comprende diverse visite tra cui: gli Appartamenti di rappresentanza, l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda e il Museo Antichità.

Tempo di visita poco più di 1 ora e mezza, chiuso il lunedi, per info: http://www.ilpalazzorealeditorino.it

5 cose da non perdere a Torino: LA REGGIA DI VENARIA

La Reggia si trova appena poco fuori da Torino (circa 30 min in macchina), e anche questa è presente nella lista dei Patrimoni Unesco.

Appena arrivati ci si accorge che Venaria non è solo un imponente villa che ricorda per certi versi la Reggia di Varsailles o quella nostrana di Caserta, ma è anche un delizioso paesino accoccolato vicino ad essa con alcuni bar e ristorantini dove fermarsi prima o dopo la visita per una piacevole pausa.

Il complesso è davvero imponente sia per quanto riguarda il palazzo barocco, sia per i giardini che rotolano appena dietro l’edificio.

La visita dura all’incirca tre ore e si snoda in diverse sale del palazzo sino ad arrivare alla famosa e solenne “Galleria Grande” con il suo lucido pavimento a scacchiera. Una curiosità: questo ambiente viene spesso utilizzato per diversi set cinematografici ( come per esempio “Benvenuto Presidente”), ma anche come location per il ballo delle debuttanti in società. Proseguendo troverete le Scuderie Juvarriane e la Galleria Sabauda, in un percorso tra diversi piani accessibili con un ascensore.

Spesso, sono presenti  mostre temporanee che possono essere comprese nel biglietto di visita.

La visita ai giardini può avvenire a piedi con una tranquilla passeggiata oppure, in altri modi divertenti come il “trenino Freccia di Diana”, in Gondola o romanticamente in carrozza a cavallo.

 

Come riporta il sito, ci tengo a dire che i giardini della Villa di Venaria sono inseriti nella rete dei Grandi Giardini d’Italia. Anche per questo sito consiglio di acquistare il biglietto on line, chiuso il lunedi, per info: http://www.lavenaria.it/web/index.php

5 cose da non perdere a Torino: QCTERME

C’è un luogo a Torino che vale la pena di essere vissuto, un’oasi di pace e di aromi.

Per chi come me adora le SPA e l’acqua che fa le bolle, non può perdersi le QCTERME di TORINO: un paradiso per gli amanti del genere.

Site in un palazzo barocco antico, su più piani si snoda quelle che sono le terme più libidinose che io abbia mai visitato. Diverse vasche idromassaggio, la stanza del sale, docce  emozionali con aroma e cromaterapia, saune a differenti temperature e bagno turco con diversi gradi di umidità. E ancora, sale relax strabilianti come quella con i materassi ad acqua riscaldata e la stanza dei ricordi.

Non potete perdervi questo incanto meraviglioso!!

L’ingresso non è economico, ma il complesso è aperto fino alle 24.00 e il biglietto vi permette di permanere a tempo illimitato. C’è, inoltre la possibilità di acquistare l’ingresso serale che comprende l’ “apericena benessere” allestito con frutta, verdura e stuzzichini sani.

Non vi pentirete di fare questo “investimento”!

Anche la doccia fatta negli spogliatoi rappresenta un’esperienza sensoriale da fare, sono a disposizione del cliente i prodotti qc: dallo shampoo al balsamo, dalla crema per il viso alla crema anticrespo per i capelli, dalla crema per il corpo alla crema per le mani. Ovviamente per chi lo desidera c’è la possibilità di sottoporsi a diversi trattamenti estetici.  Per info: https://www.qcterme.com/it/torino/qc-termetorino

Tipico Caffè torinese

Non mi aspettavo che Torino fosse così bella e soprattutto così ricca e accogliente. Ovviamente, le cinque cose che vi ho descritto non possono essere una lista esaustiva delle cose da fare, ma sono quelle che in 48 ore potrebbero darvi la giusta soddisfazione.

Se qualcuno mi chiedesse cosa farò la prossima volta che tornerò a Torino, la mia risposta è:

“Assolutamente il tour della mistica Torino sotterranea!!!”

4 pensieri su “48 ORE A TORINO: 5 cose da non perdere!

  1. Bellissimo il tuo racconto e anche questo Blog, lo trovato su Viaggi Social. Mi dispiace che appare la prima fotografia, le altre non si aprano. Non so come mai.

  2. Una valida alternativa alla visita di Torino sotterranea è il museo Pietro Micca: è sempre sotterraneo e in più di racconta una storia meno conosciuta di assedi e battaglie con i nostri vicini francesi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *