EUROPA,  INGHILTERRA

LONDRA: Travel Tips per la tua prima volta in città

Non sei mai stato a Londra? Travel Tips per affrontare la tua prima volta in città. Attenzione questo articolo potrebbe contenere Spoiler!

Mentre pensavo alla stesura di quest’articolo, mi sono interrogata diverse volte su dove orientare il focus. Sono stata una decina di volte a Londra e certe tappe oramai le do davvero per scontate, ma in realtà, per chi arriva a Londra la prima volta, non lo sono assolutamente. Anzi!

Chiunque si accinga a visitare Londra per la prima volta non può esimersi dal visitare i “classiconi” imperdibili.

1. GLI EVERGREEN

Il BIG BEN, di solito, è la prima tappa che si fa appena sbarcati a Londra. Ma, ho una brutta notizia, fino al 2021, purtroppo, il famoso orologio sarà impacchettato per ristrutturazione. Così, come una parte importante del PARLAMENTO. Ma non disperate, usciti dalla metro andando verso destra, potrete avere la possibilità di vedere la bellissima cattedrale di WESTMINSTER.

Quella, dove Re e Regine vengono incoronate per intenderci.

Un gioiello architettonico e Patrimonio dell’ Unesco incredibile.

Una visita di circa 1 h e mezza con audio guida in italiano, vi permetterà di scoprire la storia di questa bellissima cattedrale piena di cimeli storici importantissimi, tra cui la tomba di Elisabetta I. Non so se mi spiego.

Usciti dalla chiesa tornate indietro ripassando dal Big Ben, proseguite dritto e poco più in là, proprio sul ponte, spostando lo sguardo verso la sinistra, vedrete la famosa ruota panoramica più grande d’Europa: il LONDON’S EYE. Impossibile non vederla.

Potrebbe essere un’originale e costoso (molto costoso) modo per vedere un panorama mozzafiato su tutta la città.

Se, volete risparmiarvi un po’ di euro (soluzione consigliata), potrete godervi più o meno lo stesso panorama dal tetto del TATE MODERN MUSEUM o da quello dello SKY GARDEN.

Proseguiamo la nostra camminata fino ad arrivare a TRAFALGAR SQUARE, la celebre piazza con i leoni di fronte alla NATIONAL GALLERY. Camminando, tenendosi la National Portrait Gallery sulla vostra sinistra, comincerete ad addentrarvi nel cuore del WEST END.

Passerete per COVENT GARDEN, uno dei miei posti preferiti, fino ad arrivare al cuore di Soho, la Times Square londinese: PICCADILLY CIRCUS.

Da qui, si snodano due importanti shopping road: REGENTS STREET e OXFORD STREET, ma ve ne parlerò meglio tra poco. Addentratevi nella deliziosa CARNABY STREET per immergervi nelle atmosfere Sixties della Beat generation. Stupitevi delle sue eccentriche decorazioni e delle sue alternative boutique. Qui, cercate KINGLY COURT e fermatevi a fare uno spuntino.

Partendo da ST. JAMES PARK potrete fare una tranquilla passeggiata in mezzo al verde tra scoiattoli, cigni e anatre, fino ad arrivare a BUCKINGHAM PALACE. Da qui, prendete la metro e dirigetevi verso la zona più antica di Londra che, per assurdo, sorge accanto alla CITY, l’essenza della modernità.

Non perdetevi la visita alla LONDON TOWER.

Una volta usciti (più o meno la visita vi impegnerà circa due orette) dirigetevi verso sinistra per avere una visione completa dell’iconico TOWER BRIDGE. Nel caso, potrete raggiungerlo e arrivarci sopra, in caso contrario, se andrete verso destra, farete una gradevole passeggiata sul lungo Tamigi. Attraversate il fiume usando il LONDON BRIDGE e scendete verso BOROUGH MARKET, di cui vi parlerò dopo. In questa zona non dimenticate di fare una capatina al MILLENIUM BRIDGE e al GLOBE SHAKESPEARE THEATRE.

In tutto ciò, tenetevi liberi una giornata per visitare:

  • la nuova e vibrante parte della città l’EAST LONDON: Brike Lane, Schrodeict e Spiltafields. Una vera chicca.

  • Camden Town, Notting Hill e Portobello Road.

2. WEST END MUSICAL & THEATRE

Siete appassionati di teatro, ma anche no? Non potete andare a Londra e non dedicare una serata al teatro. Questa è una vera esperienza londinese a tutti gli effetti. Troverete sicuro lo spettacolo che fa al caso vostro.

La maggioranza dei teatri a Londra sono nella zona del West End.

Avrete l’imbarazzo della scelta: musical, teatro, prosa, commedia e balletto sono solo alcune delle proposte che troverete in città. Per essere aggiornati su programmazioni e orari sfogliate la “Show Guide”, un libretto che troverete facilmente sia in aeroporto che in città. Per reperire i biglietti potrete leggere i miei consigli in un articolo dedicato, mentre per quanto riguarda il calendario del balletto, basta controllare il sito della ROYAL OPERA HOUSE. Fate comunque un passaggio nel Foyer di questo teatro dalla piazza di Covent Garden. Una meraviglia. Avrete accesso anche al Book Shop dove, oltre ai classici gadget, potrete trovare libri, dvd, cd di tutte le opere e balletti classici.

3. FISH & CHIPS & CO

Anche se, potrò sembrare controcorrente, Londra è interessante anche per l’esperienza di “gusto”.

Nasconde alcune chicche gastronomiche molto interessanti, una di queste è il tipico Fish & Chip che può essere acquistato in qualsiasi angolo della città e/o in qualsiasi mercato. Un caposaldo del genere è la catena Poppie’s che trovate anche nella zona di Spiltafields Market.

Per quanto riguarda il cibo, la mia preferenza rimane sempre una: l’immancabile Street Food, e Londra ne è ghiotta!!

Mangiare nei mercati è interessante, la scelta è varia e la freschezza è assicurata. Sia Borough Market che Spiltafields propongono specialità da leccarsi i baffi. Considerate che, il primo mercato, è diventato famoso proprio perché il cuoco Jamie Oliver ci andava a fare la spesa.

Se siete golosi di Noodle e di Wonton a Spiltafields non perdetevi il Dumpling Shack. Delizioso. Attenzione: non è un ristorante, lo trovate nel mezzo del Food Court.

Se siete appassionati di cibo etnico a Londra potrebbe essere l’occasione buona per mangiare una cucina indiana deliziosa, mentre state lontano dalla catena “Wasabi”, per me davvero pessima.

Anche se non fa parte propriamente della gastronomia il rituale del tè delle 5 rappresenta una radicata tradizione British. Ci sono dei posticini deliziosi, ma molto costosi, dove potrete assaporare un delizioso thè abbinato ad una vittoriana “alzatina” di piccole e dolci prelibatezze.

Travel Tips per gli appassionati della Disney: Town House Kensington. Il vostro tè delle 5 sarà a tema “La bella e la bestia”.

Per i golosi, invece, non potete mancare di fare tappa a Chinatown e papparvi una delle diavolerie più instagrammabili del secolo: il Bubblewrap da Bubblewrap London dove potrete creare i vostri abbinamenti a piacere. Provate a digitare #bubblewrap su IG e ne vedrete delle belle.

4.SHOPPING & CO

Londra e lo shopping: accoppiata vincente!

Per ogni gusto e per ogni tasca: mercatini vintage, luxury and cheap Mall, catene di brand conosciuti, negozi indipendenti, insomma, potete davvero sbizzarrirvi nel scaldare la vostra carta di credito.

Ecco alcune Travel Tips per gli shopping Addict.

  • Mercati & Mercatini

La categoria mercati & mercatini è la mia preferita. Spesso li preferisco ai negozi delle grandi marche.

SPILTAFIELDS MARKET e BRICK LANE East London.

La particolarità di Spiltafields Market è quella che, nei diversi giorni della settimana non troverete mai le stesse cose. Ogni giorno è dedicato a qualcosa di particolare: arredamento, vintage, oggettistica, etc..  L’aspetto che mi ha colpito di più di questa zona è l’essenza Hypster che, diventa maggiormente accentuata dirigendovi ancor più verso est sulla Brick Lane.

Qui, avrete modo di entrare e di uscire da una decina (almeno) di negozi vintage style! Uno su tutti il VINTAGE MARKET, un mercato coperto dove troverete decine di stand con vintage originale. Ideale per chi è a caccia di capi d’abbigliamento, ma anche accessori da collezione. Considerate che, attualmente, la forbice del mercato vintage si è spostata verso capi anni 80 e 90. Tutto ciò che riguarda gli anni 50/60/70 si trova, ma in percentuale inferiore con prezzi incredibilmente alti.

Il Vintage Market è aperto solo dal Giovedì alla Domenica. Se siete appassionati del genere, organizzate la vostra visita in queste giornate.

Un altro negozio Must per gli appassionati è il BLITZ/ATIKA sviluppato su due piani. Anche qui, prezzi abbastanza alti.

Per quanto riguarda invece il vintage riprodotto, ovvero non originale, ma fedelmente attinente, potrete andare nel punto vendita della marca rockabilly Collectif a Spiltafields Market (troverete un punto vendita anche a Camden Town)

BOROUGH MARKET

Specializzato nel settore alimentare.

Una delizia per gli occhi e per il gusto: ideale per fare una sfiziosa pausa pranzo, oppure per fare la spesa. Potrete trovare decine di specialità culinarie dal falafel al cibo indiano, dagli hamburger gourmet ai cupcake fino a creativi e“smaccosi” quadretti di fudge dai gusti più disparati. Avrete la possibilità di fare shopping gastronomico tra bancarelle di formaggi, salumi e altre specialità.

CAMDEN TOWN

Camden è il mercato londinese più famoso, quello più visitato, quello più turistico, quello più commerciale. Dalla mia prima volta a Londra, mi sento tranquillamente di affermare che, in questi anni è radicalmente cambiato.

La sua essenza underground e alternativa piano piano è andata persa, purtroppo. Vale comunque la pena, passare una mattinata qui perché, in ogni caso, rimane una tappa cool. Vintage, oggetti per la casa, bigiotteria, cappelli e abiti, il posto giusto per scatenarvi.

COVENT GARDEN

Un’elegante corte dove trovare negozi, artisti di strada, piccoli ristoranti e bar (attenzione molto molto cari). Il centro di Londra si riunisce qui, nella vivacità di questo “garden” dall’incredibile atmosfera. Potrete avere la possibilità di fare uno shopping esclusivo, infatti troverete le grandi catene inglesi e non solo, di make up e di cosmetici, di accessori e di abiti, ma anche una zona dedicata ad un mercatino con souvenir abbastanza anonimi.

Da non perdere il negozio di giocattoli Pollock’s Toy Shop, vi sembrerà di essere nel bel mezzo dello Schiaccianoci.

Non dimenticate di fare una capatina all’interno della Royal Opera House. Da Covent Garden potrete accedere al Foyer e al Book Shop.

PORTOBELLO ROAD E NOTTING HILL

Immancabili in un itinerario londinese. Hanno quel fascino un po’ retrò e romantico. Ideale per chi è appassionato di arredamento o oggetti di design vintage.

  • Libri & Co

Per chi cerca librerie alternative qui troverete dei piccoli gioielli. Una libreria che ogni viaggiatore non dovrebbe perdersi è, la Travel book Shop sulla Long Acre: STANFORD. Il piano inferiore è dedicato esclusivamente a libri e guide di viaggio. Ne troverete anche da collezione!

Una curiosità: a Londra esiste una libreria molto speciale. Una libreria dedicata esclusivamente ad Alice nel paese delle meraviglie: Bookshop Alice through the looking glass.

  • Mall & Luxury Shopping

Dico Harrod’s e in un attimo il pensiero va al lusso e all’opulenza.

Bè è proprio così: Harrod’s “dallo spillo all’elefante”, è solo uno dei più famosi Luxury Mall della città e dare una sbirciatina ne vale proprio la pena.

Non tralasciate il reparto gastronomico del primo piano. La gioielleria dei salumi.

Cominciamo da Harrod’s per arrivare all’elegantissimo Fortnum & Mason, fino al negozio di giocattoli dove troverete qualsiasi cosa e anche di più, Hamley’s.  

A Oxford Street e a Regent Street potrete dedicarvi allo shopping sfrenato nei brand più famosi del mondo, compresa una capatina nell’affollatissimo PRIMARK. Ricordate una cosa importante: Londra per Natale è una vera meraviglia!

5.VERY IMPORTANT PEOPLE

A Londra ci si può divertire nel programmare itinerari creativi ad hoc. Perché? Londra è la città natale di tantissime personalità del panorama artistico, letterario, teatrale, ma anche di fantasia.

Jack lo Squartatore, Harry Potter, Sherlock Holmes, Freddy Mercury, Mary Poppins, Agata Christie, i Beatles, Shakespeare, sono solo alcuni nomi sui quali si potrebbero creare percorsi a tema.

La città è stata numerose volte la location scelta per famosissimi film, serie tv e libri conosciuti da tutti, che dire, creare un itinerario su personaggi, film, libri, potrebbe essere molto creativo e stimolante. Una visita molto “nerd”!

Potrete anche concedervi qualche visita più frivola e divertente come quella al celebre museo MADAME TUSSAUD o al LONDON DUNGEON. Costose, ma per gli appassionati del genere molto divertenti.

6.HISTORY & MUSEUM

La parte dedicata a questo argomento dovrebbe essere assolutamente curata da mio fratello, massimo esperto di storia, di armature e di armi. La parte storica di Londra è una parte estremamente consistente, importante e, davvero affascinante. Si potrebbe stare a Londra una settimana ed immergersi completamente nella sua affascinante storia.

Anche in questo caso, creare itinerari ad Hoc tra musei e collezioni diventa molto facile:

BRITISH MUSEUM, NATIONAL GALLERY, PORTRAIT NATIONAL GALLERY, VICTORY & ALBERT MUSEUM, MUSEO DI STORIA NATURALE, TATE MODERN, WALLACE COLLECTION, KENSINGTON PALACE, sono solo alcune luoghi da mettere obbligatoriamente nella vostra lista.

Fino al 2022 avrete anche la possibilità di visitare la famosa mostra “BODY WORLDS”al LONDON PAVILION. (Piccadilly Circus).

Per essere sempre aggiornati su mostre temporanee ed eventi basta consultare www.visitlondon.com

7.GIARDINI & CO

A Londra non mancano le zone verdi.

I Giardini rappresentano un’interessante parentesi green durante la vostra visita in città. Scontato dire che, in primavera e in autunno i colori sono incredibili.

HYDE PARK (che per Natale si trasforma in Winter Wonderland) e ST. JAMES PARK sono i giardini principali.

Estremamente affascinanti i KENSINGTON GARDEN.

 

Da qui, potrete visitare il Kensington Palace e ammirare la statua di Peter Pan.

Una nota interessante ad Hyde Park potrete far visita alla fontana costruita in memoria di Lady Diana: la Princess of Wales Memorial Fountain.

Non spaventatevi! Non siete obbligati a fare tutte queste cose. Questa è una lista lunghissimi di spunti che, potrebbero darvi idee da aggiungere alla visita obbligata degli “evergreen”.

Chiaro è, che in pochi giorni, non dovrete avere la pretesa di vedere tutta la città. È impossibile.

Non correte, non affannatevi.

La prima volta a Londra è sempre la prima volta.

Mettetevi con cartina e guida alla mano, selezionate un itinerario giornaliero che vi permetta di toccare i punti che per voi sono interessanti. In questo modo godrete di una maggiore organizzazione e ordine, senza dimenticare di lasciare un briciolo di spazio al “vagabonding”.

Quello che mi piace di più di Londra, è proprio la capacità che ha di stupirmi, la capacità di avere posti unici trovati per caso, appunto vagabondando.

E ora basta, è giunto il momento: LONDON CALLING!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *